Coach Palmisani: Bilancio più che positivo ma cresceremo ancora!

Mille difficoltà ma lavoro eccellente quello che Molino ed il proprio staff stanno svolgendo in casa Saces Mapei Givova. Insieme a Giancarlo Natale, Massimiliano Palmisani affianca il coach messinese in qualità di primo assistente sulla panchina Dike, ed è proprio con lui che proviamo a misurare la ‘pressione’ della squadra alla vigilia di questa domenica di riposo per gli impegni della nazionale.

Inizio di stagione pieno di contrattempi ma la squadra sta girando molto bene, come stai valutando questo periodo? ‘In effetti, dopo lo shock iniziale della chiusura del campo, ormai sembra che abbiamo trovato una sorta di equilibrio. Fermo restando che non è facile allenarsi alle 12 o alle 13. Avendo a che fare però con un gruppo di professioniste è tale la voglia di far bene che tutto sembra essere meno pesante. Tra l’altro si creano situazioni curiose: capita che in alcune giornate, tutti quanti speriamo che ci sia mal tempo considerato che nelle ore centrali della giornata il sole entrando dai finestroni delle palestre toglie la visuale a gran parte del campo…’ e giù una risata. ‘In ogni caso il bilancio fino ad ora è più che positivo soprattutto perché anche la partita contro Schio ha evidenziato una squadra in crescita.’ Aspettando il rientro di Gemelos, Gray e Plaisance stanno fornendo delle prestazioni di grande spessore. Vi aspettavate questa continuità da parte loro? ‘Reshanda sta dimostrando di essere uno dei centri più forti della lega, mentre Theresa sempre di più, soprattutto in fase offensiva, sta dicendo la sua. Secondo me le due ragazze hanno fino ad ora espresso solo una parte delle loro potenzialità. La partita contro Schio ha rappresentato una sorta di spartiacque sia per la squadra che per loro due. In particolare “T” ha confermato di poter giocare alla pari contro giocatrici che giocano anche l’Eurolega e questo è stato di ulteriore stimolo per lavorare ancora più duramente in palestra questa settimana.’
Dopo la sosta vi aspetta un trittico di partite particolarmente interessante: dopo La Spezia in casa, si va a Ragusa e poi domenica 11 dicembre arriva Venezia. La sensazione è che saranno partite in cui la vittoria potrebbe valere molto di più dei semplici due punti. Cosa ne pensi dei prossimi impegni? ‘Vorrei fare una piccola premessa per darti l’idea di com’è la Dike quest’anno. Da assistente vivo di più le sensazioni che questo gruppo ti trasmette durante gli allenamenti. Proprio per questo, ho potuto constatare nei giorni prima della gara contro Schio, un’attenzione ed una voglia di dimostrare di poter competere alla pari con la prima della classe che poi si è tutta palesata durante la gara. La Spezia sarà una partita delicata perché viene dopo la sosta, ma in casa non dovremo fallire. Le sfide con Ragusa e Venezia, proprio perché vedo una squadra in crescita, penso che saranno molto equilibrate: e noi sapremo dire certamente la nostra!’

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author