Coach Sodini entusiasta dei suoi dopo la vittoria su Milano: "Credevo nei miei giocatori al 1000%"

È un coach Sodini particolarmente emozionato quello nel post gara di
Milano-Cantù. La Red October-MIA batte l’EA7 con diciotto lunghezze di
scarto, 105 a 87 il risultato finale a favore dei brianzoli. Di seguito le
parole del capo allenatore biancoblù:
«Credevo potesse succedere quello che è successo? Francamente no, ma
credevo nei miei giocatori al 1000%. Secondo me la chiave di lettura di
oggi, prima che tecnica, è questa. Occhio, le palle perse nel finale non
devono ingannare, ci siamo presentati a questa partita senza giocatori
importanti. Non potevamo contare su un giocatore che è stato in
competizione per vincere il premio di MVP del girone di andata e senza il
pivot titolare con il quale sono sempre partito (i riferimenti sono per
Culpepper e Crosariol). In più, nelle ultime settimane non siamo mai stati
capaci in allenamento di giocare un cinque contro cinque vero.
Stamattina si è pure aggiunto un problema per Cournooh, che secondo
me ha giocato una partita meravigliosa, il quale ha dato sei volte di
stomaco. Non per le emozioni ma per un problema virale.
La scelta è stata quella di dare fiducia a Maspero e Tassone che,
normalmente, non entrano neanche nelle rotazioni. Per tutta la partita
abbiamo tenuto il nostro ritmo, quello che volevamo. Siamo stati
bravissimi ad utilizzare la loro aggressività a nostro vantaggio per le linee
di penetrazione e per giocare dentro e fuori. La verità tecnica è che noi
siamo riusciti a giocare la nostra pallacanestro molto più di Milano,
l’abbiamo fatto con ordine e lucidità. Chappell è stato fantastico
nonostante i crampi, Burns un playmaker aggiunto. Meglio di così non
potevamo fare. Domani ci riproveremo ma non so in quanti saremo, chi
c’è però avrà lo stesso spirito di oggi».
L’avversaria di domani della Red October-MIA sarà la Germani Basket
Brescia, vittoriosa contro la Virtus Segafredo Bologna con il risultato di 97
a 83. Palla a due al Nelson Mandela Forum di Firenze alle ore 20:45,
diretta su Rai Sport HD, Eurosport 2 ed Eurosport Player, radiocronaca su
Radio Cantù 89.600 FM e streaming su radiocantu.com.

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author