Colpaccio della Robur Osimo, arrivano Svoboda e Quaglia

COLPACCIO ROBUR, ARRIVANO SVOBODA E QUAGLIA

Domani si comincia il campionato. Partenza con la trasferta a Tolentino

La Robur mette a segno due colpi di mercato importanti poco prima dell’avvio del campionato. La società di Piazzale Bellini rinforza l’organico con gli innesti di due giocatori di spessore come Ariel Svoboda e Francesco Quaglia. Ariel Svoboda, classe ’85, è una guardia argentina naturalizzata italiana. Giocatore dotato di un tiro notevole, oltre ad essere un ottimo realizzatore, nella sua lunga carriera ha militato in diverse piazze importanti. Comincia esordendo giovanissimo in serie A argentina con il Ferro Carril nel 2004. Le sue prestazioni gli valgono anche la chiamata nell’under 16 argentina. Nel 2004 decide di tentare l’avventura italiana accasandosi a Novara in Legadue. Dopo due stagioni fa ritorno al Ferro Carril, ma nel 2006 il ritorno in Italia, sponda Latina in B1, con cui resta per 3 stagioni (fu avversario della Robur di Ciani nei play-off) realizzando 1.116 punti in 80 presenze. Nel 2008-2009 il passaggio a Barcellona in B1, con cui vince il campionato, e poi l’avventura a Trapani, sempre in B1. Nell’ultima stagione ha vestito la casacca del Treviso Basket in DNB. Francesco Quaglia, pivot di 207 cm classe ’88, può vantare diverse esperienze nelle categorie superiori. Prodotto del vivaio Virtus Bologna viene mandato a farsi le ossa nelle categorie inferiori (Castel Guelfo in B2) mentre dal 2007/2008 inizia la sua avventura in B1. Prima con Modena, l’anno seguente a Castelletto Ticino ed infine nel 2009-2010 a Bologna, sponda Fortitudo, con cui conquista la promozione in A2. Poi un’esperienza a Massafra e una con la Viola Reggio Calabria in DNA Silver. Nell’ultimo campionato ha vestito dapprima la casacca della Sutor Montegranaro per poi accasarsi a Firenze in DNA Silver. Oltre al mercato la Robur si concentra per l’avvio della nuova stagione 2014-2015 di DNC. Un campionato in cui anche i ragazzi di coach Francioni potranno dire la loro in un girone, quello F, ricco di derby per le marchigiane. Non a caso i roburini partiranno proprio con un derby niente male. Infatti i ragazzi di coach Francioni andranno a fare visita alla Nuova Simonelli Tolentino. La compagine allenata dal riconfermato coach Cecchini si presenta ai nastri di partenza con molte conferme e alcune novità interessanti. Sono rimasti a Tolentino il capitano Alessandro Pelliccioni, i play Fabio Lancioni ed Elia Rossi, la guardia Mattia Sagripanti, i pivot Carlo Nobili e Gionata Bizzarri. Volti nuovi sono gli esperti lunghi Sergio Quercia (vecchia conoscenza della Robur avendo militato nelle ultime due stagioni a Matelica) e Guillermo Nicolas Laguzzi con trascorsi importanti in DNC. L’ultima incrocio a Tolentino tra le due compagini, ovvero due stagioni or sono in C regionale, vide prevalere i padroni di casa per 70-68. Invece per ritrovare la sfida tra le due squadre in DNC, o C1 se preferite, bisogna fare un salto indietro nel tempo di quasi 14 anni. Il 9 aprile 2000 l’allora G.R. Accorroni Osimo, guidata dall’indimenticato coach Alessio Baldinelli, capitolò a Tolentino per 66-63 alla penultima giornata. Poco male visto che quella squadra arrivò comunque prima nella regular season ed infine nei play-off ottenne la prima di una lunga serie di promozioni sotto la guida di coach Baldinelli.
Insomma una sfida veramente tosta ma i ragazzi di coach Francioni sono pronti e carichi per affrontare questo avversario così ostico. Nonostante qualche problema dall’infermeria, visto che la presenza di Matteo Redolf è ancora in dubbio, così come dovrebbe essere rimandato l’esordio dei nuovi arrivati Svoboda e Quaglia. Palla a due sabato 4 Ottobre alle ore 21,15 al Palasport “Giulio Chierci” di Tolentino. Dirigono l’incontro i signori Francesco Mattioli di Potenza Picena (MC) e Pietro Cisternino di Porto San Giorgio (FM).

G.S. Robur Basket

Commenta
(Visited 92 times, 1 visits today)

About The Author