Colpo De' Longhi Treviso, arriva Matteo Imbrò

E’ ufficiale l’acquisizione di Matteo Imbrò che nella prossima stagione indosserà la maglia della De’ Longhi Treviso Basket. Nato ad Agrigento il 12 febbraio 1994, 192 cm, Imbrò è una “combo guard” di spessore che nonostante la giovane età vanta già una buona esperienza vista l’esplosione precoce del suo talento. Può giocare indifferentemente playmaker o guardia, nelle ultime due stagioni ha militato in A2 a Ferentino (nell’ultimo anno uno dei suoi compagni è stato Bernardo Musso, anche lui nel roster 2017/18 di TVB) con cifre di tutto rispetto: nel 2015/16 in una stagione dove la squadra laziale ha giocato i play off (eliminazione alla quinta gara proprio per mano di TVB) ha viaggiato ad oltre 10 punti di media con il 46% da due, il 39% da tre, 84% ai tiri liberi e 3.5 assist. Nella stagione appena trascorsa, con Ferentino, Imbrò ha al suo attivo 10.3 punti con il 44% da due, il 30% da tre, 93% ai tiri liberi e 3.9 assist a gara in 28 minuti di utilizzo medio (per lui un “high” di 23 punti).  Ha iniziato a giocare a 9 anni a Porto Empedocle, assieme al fratello, entrambi allenati dal padre. A 13 anni passa ad Agrigento con cui raggiunge le finali nazionali Under 14 a Bormio. Si trasferisce poi nelle giovanili del Basket Trapani, dove si fa notare fino ad essere chiamato nel vivaio toscano della Virtus Siena con cui nel 2008-2009 vince lo scudetto Under15. Dal 2009 al 2011 ha militato nella Virtus Siena, vincendo la Coppa Italia di Serie A Dilettanti (con il titolo di MVP del torneo) e due scudetti Under 15 e Under 17; poi il passaggio alla Virtus Bologna che lo gira alla Eagles Basket Bologna (DNA) con 13 punti a gara e quasi 4 assist. La Virtus lo fa debuttare in Serie A nel 2012-2013. Con le V nere ha giocato in prima squadra giocando 18 minuti di media con 4.9 punti e 1.8 assist a gara, e ha anche vinto da protagonista lo scudetto Under-19. Nel 2013-2014 è promosso addirittura a capitano della Virtus Bologna, un vero e proprio record storico per la società bolognese. Fermato da un infortunio gioca solo 17 partite (2.7 punti con il 48% da tre), si riscatta nella stagione successiva dove ha più spazio e responsabilità (4 punti a gara in 13.9 minuti). Nel 2015-2016 il trasferimento in A2 a Ferentino.   Con la Nazionale giovanile ha disputato due Europei con l’Under 16 e Under 18. È stato convocato in Nazionale maggiore la prima volta nel dicembre 2012, in occasione dell’All Star Game 2012. Nel 2013 ha vinto l’oro Under 20 agli Europei in Estonia. Nel 2015 gioca con la Nazionale Sperimentale due tornei e una tournée in Cina, con un hig di 11 punti contro il Belgio al torneo di Losanna.

Commenta
(Visited 50 times, 1 visits today)

About The Author