Colpo Gala! OK Stella Rossa e Fenerbahce. Super Printezis e Lojeski

Nella 24°giornata vincono il Fenerbahce e l’Olympiacos in trasferta. A Istanbul, il Gala compie l’impresa contro il Real. A Belgrado, la Stella Rossa batte il Brose.

ZALGIRIS KAUNAS – FENERBAHCE 67-76

Nella prima gara di serata arriva una vittoria esterna per i turchi del Fenerbahce sul campo dello Zalgiris, nonostante le assenze pesanti di Sloukas e Vesely. Nel primo periodo regna il perfetto equilibrio tra le due squadre, che si alternano il vantaggio. Dopo 5’ i turchi conducono 11-10 con a bomba di Dixon. Il primo quarto si conclude sul 19-17 per la squadra ospite, con la tripla di Antic. Nella seconda frazione, il Fenerbahce inizia forte cercando di indirizzare l’inerzia della gara a proprio favore, ma i padroni di casa riescono a rimanere lucidi e impattano sul 26-26 il 2/2 di Jankunas. Si va all’intervallo lungo sul +1 Kaunas, dopo un canestro di Udoh per la squadra di Istanbul. Nel terzo quarto la situazione sembra non cambiare, ma sul finire del periodo gli ospiti volano sul +7, cercando la fuga decisiva che si concretizza negli ultimi 10’ di gioco sul 60-72 con Kalinic. I lituani provano a rientrare ma non basta; vince il Fenerbahce. Il finale è 67-76 con un Udoh da 16 punti e 7 rimbalzi. Per Datome prova da 6 punti.

Parziali (17-19,31-30,48-55)

GALATASARAY- REAL MADRID 87-84

Nella partita dell’ Abdi Ipekci Arena, la spunta la squadra di casa vincendo contro il Madrid, con l’ex Pesaro Daye da 20 punti . Agli spagnoli non bastano i 16 di Randolph per evitare la sesta sconfitta europea; per il Gala arriva invece l’ottava vittoria stagionale. Gli uomini di Ataman partono molto aggressivi, volando sul +7 con la tripla di Daye. Ma il Real accorcia sul meno uno con la bomba di Fernandez, mettendo la testa avanti con Carroll. Si va negli spogliatoi sul 49-46 per la squadra turca, in una gara molto equilibrata. Nella terza frazione, il Galatasaray rientra con la giusta energia, scappando in modo concreto con Diebler, il cui canestro vale il +18, cercando di chiudere la pratica. Ma le vite del Real sono infinite e dopo una prima parte di quarto periodo in favore dei turchi, i Blancos la riaprono completamente, allungando sul +4 (80-84 a 2’08” dalla fine) con un’altra bomba di Caroll. Gli uomini in giallorosso però non si arrendono e riescono a conquistare una meritata vittoria, dopo aver condotto buona parte della gara con un vantaggio importante. Il finale è 87-84 per il Galatasaray, che si salva con l’errore di Doncic che avrebbe potuto regalare l’overtime.

Parziali (25-20,49-46,73-60)

CREVNA ZVEZDA- BROSE BAMBERG 74-60

Nella terzo match di giornata arriva un successo casalingo per la Stella Rossa, il quattordicesimo stagionale. Per il Bamberg, invece, arriva la sedicesima sconfitta in Eurolega. Per i serbi il migliore è Jenkins, con 18 punti; ai tedeschi non bastano i 21 di Causeur. Discreta prova per Melli, con 7 punti. La squadra serba allunga subito nel primo tempo, concludendo sul +8 il primo periodo e allungando quindi sul +18 con Guduric, andando all’intervallo lungo sul 43-29, grazie a Thompson. Nella terza frazione, la squadra di casa cerca di ammazzare la gara, con Mitrovic per il 56-31; ma il Brose prova a non affondare, riducendo sul meno tredici. Nell’ultimo quarto gli uomini di Trinchieri tentano la rimonta, portandosi sul 56-48 con Nikolic da tre; ma non basta, perché la squadra di Belgrado non si scompone e conquista una preziosissima vittoria in chiave playoff. Il finale è 74-60 per lo Crevna Zvezda, la quale conferma come il parquet casalingo sia un fortino inespugnabile.

Parziali (17-9,43-29,56-43)

MACCABI TEL AVIV- OLYMPIACOS 71-82

Nella gara di Tel Aviv arriva la diciassettesima vittoria stagionale per l’Olympiacos contro il Maccabi, che al contrario colleziona la seconda sconfitta consecutiva, la sedicesima in stagione. La sfida comincia con una prima frazione molto equilibrata, che gli ospiti chiudono in vantaggio sul 13-17 con Lojeski. Nel secondo periodo, i greci volano sul +10 con il 2+1 di Printezis, andando all’intervallo lungo sul +8. Nel terzo quarto, la squadra biancorossa alza l’intensità del suo gioco e scappa sul +15 con un canestro di Birch, chiudendo sul 45-58 a 10’ dalla fine. Nell’ultimo periodo, l’Olympiacos cerca di dare la spallata decisiva, portandosi sul +19. Ma i padroni di casa non mollano e riducono sul 71-79, cercando di riaprire una gara che sembrava già compromessa. Ma è tutto inutile. Il finale è 71-82 per la squadra greca, con Printezis e Lojeski sugli scudi, con 15 punti a testa. Agli israeliani non bastano i 17 di Landesberg.

Parziali ( 13-17,32-40,45-58)

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.