Colpo grosso della GeVi Napoli: battuta la capolista Torino 64-57

La GeVi Napoli Basket centra la seconda vittoria consecutiva in casa battendo la capolista Reale Mutua Torino al PalaBarbuto. 64-57 il punteggio finale al termine di una gara che ha visto gli azzurri condurre per quasi tutto il match.

Queste le dichiarazioni di coach Sacripanti. In conferenza stampa: “E’ una vittoria molto importante per noi soprattutto dal punto di vista psicologico. Con questi due punti ci lasciamo alle spalle la zona pericolosa della graduatoria e possiamo guardare con maggiore serenità alle squadre davanti a noi in classifica. Sono particolarmente contento perché abbiamo giocato di squadra e abbiamo mosso la palla in attacco, riuscendo a non disunirci. La partita difficile era quella con Bergamo, che noi abbiamo comunque vinto, nonostante una forte pressione sulla squadra. Questa sera affrontavano un roster strutturato, una vera forza per questo campionato ed abbiamo portato a casa i due punti. Abbiamo solo due giorni per preparare un’altra sfida particolarmente difficile come quella di Tortona, ma queste due vittorie consecutive ci danno fiducia e morale per poterla affrontare al meglio”.

Le condizioni di Stefano Spizzichini, infortunatosi alla mandibola nel corso del terzo quarto, saranno valutate nelle prossime ore.

GeVi Napoli-Reale Mutua Torino 64-57 (15-12; 35-31; 45-42)

GeVi Napoli: Erkmaa 3, Guarino ne, Mastellari 6, Iannuzzi 2, Roderick 17, Klacar ne, Chessa 12, Sandri, Monaldi 12, Spizzichini, Sherrod 12. Coach Sacripanti

Reale Mutua Torino: Alibegovic 9, Marks 5, Cappelletti 8, Cassar, Campani 6, Pinkins 9, Jakimovski ne, Traini 2, Diop 9, Bushati 6. coach Cavina.

Ufficio Comunicazione Napoli Basket

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.