Come scegliere le scarpe da basket migliori per giocare

La pallacanestro è uno sport che sollecita in misura consistente la parte inferiore del nostro corpo, dalle ginocchia alle caviglie: per questo motivo, è fondamentale poter contare su un abbigliamento appropriato, che garantisca sicurezza e protezione. Basti pensare all’importanza delle scarpe da basket per averne una dimostrazione: scegliere le calzature giuste vuol dire poter beneficiare di un prodotto in grado di adattarsi alla perfezione alla conformazione del piede, e soprattutto godere di una ammortizzazione ottimale in occasione di ogni salto. In commercio sono numerose le proposte in cui ci si può imbattere: ecco perché è importante imparare a distinguere e a riconoscere quelle più convenienti, dal punto di vista economico e non solo.

Pronti a spendere?

Puntare tutto sul risparmio non è mai vantaggioso quando si parla di scarpe da basket: se si è in cerca di alta qualità, è bene essere disponibili a spendere il necessario. Meglio tenersi alla larga dalle calzature economiche, così come dalle distorsioni, o il rischio che si corre è quello di ritrovarsi alle prese con una distorsione o con una slogatura ben poco piacevole. Affidarsi a un rivenditore specializzato è un ottimo modo per essere certi di avere a che fare unicamente con prodotti originali.

Come scegliere

Come tutte le altre calzature, anche le scarpe da basket hanno una propria calzata: non è detto che il numero più adatto sia lo stesso delle scarpe che si usano per la vita di tutti i giorni. La suola delle scarpe che si scelgono per giocare a pallacanestro deve essere flessibile ma non troppo: una certa rigidità, infatti, è richiesta per assicurare una migliore spinta al momento del salto, e al tempo stesso offre una ammortizzazione ottimale durante la ricaduta; in più, garantisce benefici concreti nella corsa. Un suggerimento che è consigliabile mettere in pratica è quello di non fidarsi delle scarpe che paiono calzare a pennello: è molto probabile, infatti, che esse con il trascorrere del tempo si rovinino. I materiali a causa delle notevoli sollecitazioni potrebbero cedere, o comunque usurarsi più del dovuto, anche per il calore interno che inevitabilmente aumenta mentre si gioca.

Quale numero cercare

Individuare il numero giusto per le scarpe da pallacanestro può risultare più impegnativo di quel che si immagini: un valido accorgimento è quello che prevede di assicurarsi che tra la punta della scarpa e la punta dell’alluce non vi sia troppo spazio. In caso contrario, il piede rischierebbe di scivolare in avanti sia quando si salta che in occasione dei cambi di direzione, e ciò avrebbe l’effetto di causare la comparsa di vesciche ben poco piacevoli, se non addirittura dolorose.

Gli accessori

Quando si scende sul playground per una partita di pallacanestro, sia che si tratti di una gara ufficiale sia che si tratti di una sfida tra amici senza pretese, è molto importante essere abbigliati e attrezzati per non correre rischi ed evitare infortuni di qualsiasi tipo. Ecco perché occorre concentrarsi non solo sulle scarpe, ma anche su tutti gli altri accessori che potrebbero tornare utili sul campetto. L’ammortizzazione delle calzature può essere agevolata, per esempio, dalle solette, ma non bisogna sottovalutare l’importanza e il valore dei calzini.

Per la pallacanestro, infatti, esistono dei calzini ad hoc, che sono rinforzati ad hoc in corrispondenza delle parti della suola del piede che nel corso dello sforzo fisico sono sollecitati in modo particolare. Per quel che riguarda la componente estetica, infine, è sempre preferibile evitare i modelli che sono caratterizzati da un numero eccessivo di parti incollate o di adesivi: è probabile che con il passare del tempo e con gli allenamenti (o anche solo in seguito ai primi lavaggi in lavatrice) essi finiscano per staccarsi, lasciando un vuoto decisamente poco piacevole.

Commenta
(Visited 41 times, 1 visits today)

About The Author