Commento quarta Giornata di Ritorno DNC Girone H

Commento quarta Giornata di Ritorno DNC Girone H

Magic Team Benevento – Gustarosso Sarno 112-109 dopo due tempi supplementari

La Magic Team Benevento riesce a conquistare due punti importantissimi che la rilanciano per la corsa al terzo posto, I sanniti fanno esordire il nuovo acquisto Trionfo, 28 punti per lui alla fine del match, partita molto equilibrata che ha visto i locali rincorrere per quasi tutto il match, Sarno a circa quaranta  secondi dalla fine sul più 6 ha la possibilità di chiudere il match ma Auriemma fa 0 su due dalla lunetta e sul ribaltamento Pignalosa realizza un tiro da due subendo anche fallo e realizza il tiro libero aggiuntivo, nel  successivo attacco di Sarno Robinson sbaglia un tiro facile e non chiude la gara e consente a Benevento con nuovo tiro da tre di Marchetti a 13 secondi dalla fine di impattare la partita, nei supplementari l’equilibrio si spezza nel secondo tempo a favore dei Sanniti  e Di Capua non riesce ad impattare nuovamente sull’ultima azione, il suo tiro si infrange sul ferro e consente alla Magic Team Benevento di vincere la partita.

Stabia – Pozzuoli 57-71

Parte subito lo Stabia e chiude il primo quarto con un perentorio 23-10, i Puteolani ad inizio di secondo quarto si svegliano dal loro torpore e dapprima si portano a 5 punti al riposo e nel terzo quarto allungano con un parziale di 18 a 6, nell’ultimo quarto Pozzuoli controllano il match e riescono a conquistare i due punti in palio. Il rammarico per i ragazzi di coach Persico è che probabilmente in avvio di stagione si sono persi troppi punti ed ora arrivare al terzo posto appare impresa improbabile nonostante le ottime prestazioni della squadra nelle ultime settimane.

Cilento Basket Agropoli – Cesarano Basket Scafati 71-69

Il Cilento Basket torna alla vittoria dopo due sconfitte che avevano ridimensionato la squadra Salernitana, partita molto equilibrata che ha visto il rientro del play Di Napoli per qualche minuto tra le fila di Scafati, Tra i locali da sottolineare la prova di Njegos autore di 23 punti e 15 rimbalzi ma sopratutto la stoppata finale che non ha consentito a Beatrice di impattare la partita, per Scafati da sottolineare la bellissima prova dell’Americano Malachi che ha realizzato 15 punti e ha catturato 19 rimbalzi. Con questa sconfitta Scafati vede allontanarsi il terzo posto in classifica e rilancia invece le quotazioni del Cilento Basket Agropoli, infatti i ragazzi di coach Lepre se domenica riusciranno ad espugnare il difficile campo di Sarno si rilanciano in classifica e potranno ancora puntare al terzo posto.

Cerignola – Trani 65-74

Il big match pugliese  della giornata va al forte Trani che con 5 punti consecutivi nel finale di Corvino conquista i due punti in palio, i viaggianti devono ancora fare a meno di Onetto, in panca solo per onor di firma, ottime le prove di Grimaldi 18 punti e  Mazzotta 16 punti, per i locali si distinguono Jonikas 20 punti e 12 rimbalzi e Maggi 13 punti. Con questa vittoria Trani conquista la seconda posizione in classifica e si candida seriamente per conquistare uno dei tre posti disponibili per la disputa dei play-off.

Potenza – Bernalda 66-61

Potenza brinda alla seconda vittoria e raggiunge in classifica lo Stabia, da sottolineare che Bernalda era ancora priva del suo pivot

San Severo – Ostuni 100-61

Troppo forte il San Severo per un Ostuni che deve subito arrendersi allo strapotere della squadra locale, 27-10 e 31-15 i parziali dei primi due quarti in favore di San Severo che di fatto chiudono già il match all’intervallo. Ottima la prova di Serroni 28 punti e del nuovo acquisto Drca 24 punti, per Ostuni buona la prova di Menzione 20 punti

Megaride Napoli – Partenope 61-70

Il derby tra le due squadre più forti di Napoli se lo aggiudica la Partenope, che sin dall’inizio del match ha preso il controllo della partita grazie alla maggior esperienza del duo Filippi Errico che riescono a concretizzare dei vantaggi di squadra. Barresi corre ai ripari e dopo aver chiamato subito un time-out fa entrare in partita il gioiellino Marra, che subito lo ripaga portando la Megaride a soli tre punti, ma la partenopei nei due minuti finali riesce nuovamente ad allungare e costringe coach Barresi a chiamare il secondo time -out, il quarto si chiude sul 12-25

Nel secondo quarto la Partenope raggiunge i 16 punti di vantaggio fino a quando Domenicane con due bombe riporta la Megaride a meno 10. Nel terzo quarto la Partenope allunga di nuovo e chiude con un rassicurante più 16. Nell’ultimo quarto i ragazzi di coach Barresi riescono a trovare il canestro con maggior continuità e con una difesa più aggressiva tentano di ricucire lo strappo, la Partenope è brava a trovare gli spazi giusti e conservare un margine di sicurezza che le consente di conquistare i due punti in palio. Tra i locali buone le prove di Angelino 15 punti e Domenicane 13 punti, Suriano 20 e Filippi 18 punti e 9 rimbalzi  si distinguono tra gli ospiti

 

Coach Antonio Barbuto

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author