COMUNICATO A.S. VERGA PALERMO Maddalena Vision e Scuola Thomas More insieme per “MORE basket d'eccellenza”

Due eccellenze cittadine, una nel mondo dell’istruzione, l’altra nel mondo dello sport: la Scuola Thomas More e la Maddalena Vision Palermo si uniscono per “Verga MORE basket d’eccellenza”.

L’Istituto paritario bilingue e la società palermitana hanno concepito un progetto di lunga durata, che si rivolge non solo agli studenti della scuola (primaria, secondaria e liceo classico) ma a tutti i giovani dagli 6 ai 14 anni. Il piano di educazione motoria e giocosport prevede la realizzazione di un Centro Minibasket d’eccellenza di nome “MORE Basket”, coordinato da Simona Chines e con la collaborazione d’istruttori qualificati e atlete della prima squadra.

Situata in una zona nevralgica della città, in via delle Croci 6, la Scuola Thomas More ha sempre mantenuto una filosofia di valorizzazione dei giovani della comunità attraverso attività d’eccellenza. A spiegare la genesi del progetto è il vice presidente della Cooperativa Sociale Thomas More, Michele Calantropo: «La Thomas More nasce dalla volontà di quindici famiglie, il suo scopo è educativo. Quest’anno, a maggio, abbiamo realizzato un campo sportivo con materiali di ultima generazione che ci consentirà di aprire alle attività sportive: abbiamo subito pensato al basket, un punto di riferimento per noi genitori e uno sport capace di creare aggregazione e un gruppo davvero unito di valori. Correttezza, rispetto, multirazzialità sposano perfettamente la nostra mission».

Cercando il basket d’alto livello, trovare la Maddalena Vision è stato quasi automatico: «A maggio per l’apertura del campo abbiamo organizzato un evento particolare tra la Nazionale Magistrati e una nostra rappresentativa di amici, tra cui era presente il grande Antonello Riva. Ovviamente non sono mancati gli inviti istituzionali, tra cui quello a Simona Chines – ha detto Calantropo – che ha potuto vedere la struttura, è rimasta entusiasta e siccome perseguiamo gli stessi obiettivi  educativi ci siamo trovati d’accordo e abbiamo iniziato questa collaborazione».

Entrando nelle specifiche del progetto il vice presidente spiega: «Partirà il primo ottobre come tutte le attività extra-curriculari. L’attività verrà strutturata su tre giorni tra le 15.30 e le 17.30. Una parte del progetto verrò svolta anche durante gli orari curriculari, con lezioni specifiche degli istruttori del Verga, divise per fasce d’età». MORE Basket sarà aperto a un’ampia parte dei giovani, non  solo i più piccoli: «Si va dai 6 anni di età ai 14 anni. Per i più grandi, l’idea è anche di fare una squadra Under14 sotto l’egida della Maddalena Vision Palermo: l’obiettivo è creare uno spirito di comunità e appartenenza che ti consentono di ottenere dei risultati».

Dalla collaborazione tra Maddalena Vision e Thomas More nascerà anche una borsa di studio, per premiare meritevoli studenti-atleti: «Con l’Opera Pia Santa Lucia e il suo commissario straordinario Antonino Costumati, che ci hanno consentito di realizzare il campo, abbiamo pensato a questa struttura per aprirla non solo a tutti i ragazzi della scuola ma a tutto il territorio circostante. Con loro abbiamo pensato anche di dare borse di studio totalmente gratuite ai bambini particolarmente bisognosi, che vogliono approcciarsi al basket e alle attività sportive. Verrà quindi assegnata – ha concluso Calantropo – una borsa di studio per il liceo classico a un’atleta particolarmente brillante».

Si parte dunque a ottobre, come la prima squadra, che troverà nuovi piccoli fan e sostenitori attraverso le attività organizzate coi ragazzi e collegate a questo progetto, un legame sostenuto dalla passione per lo sport e la volontà di puntare sui giovani. MORE Basket per tutti.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author