Comunicato UFFICIALE: Antimo Martino è il nuovo coach di Pallacanestro Reggiana

La sua prima esperienza da head coach arriva nella stagione 2014-2015 con il Basket Ravenna in Serie A2, dove resta fino al 2018. Nel giugno dello stesso anno passa alla Fortitudo Bologna, conquistando prima la Supercoppa LNP e successivamente la promozione in Serie A, oltre al riconoscimento come Miglior Allenatore della Serie A2.

Sempre al timone del club felsineo nella scorsa stagione ha conquistando la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia, raggiungendo la semifinale. Martino ha inoltre ricevuto il Premio Reverberi 2019 come Miglior Allenatore Italiano.

Queste le dichiarazioni dell’Amministratore Delegato Alessandro Dalla Salda: “Antimo Martino ha le caratteristiche che cercavamo per iniziare questo nuovo corso con vista sul futuro: è giovane, preparato, motivato, a tutti gli effetti un coach emergente. Inizieremo con lui questo ‘viaggio’, gettando da oggi le basi per consolidare e sviluppare un piano che permetta a Reggio Emilia di restare tra le piazze protagoniste del basket italiano, con la prospettiva di riaprire le porte dell’Europa”.

Queste invece le prime parole in biancorosso di coach Antimo Martino: “Vedere una società come la Pallacanestro Reggiana manifestare interesse nei miei confronti mi ha riempito d’orgoglio fin da subito e, dopo i colloqui con il management biancorosso, ho immediatamente maturato la convinzione che questa fosse un’occasione molto importante per la mia carriera. Più che con le parole però, sono voglioso di ricambiare la fiducia che mi è stata data con i fatti, cioè con i risultati sul campo. Da domani sarò al lavoro per iniziare a programmare la nuova stagione con la società, conoscere la città ed i tifosi biancorossi”.

FONTE: Ufficio Stampa Pallacanestro Reggiana

Commenta
(Visited 86 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.