Comunicato ufficiale del Real Madrid: abbassati gli stipendi fino al 20%

“I giocatori e gli allenatori delle prime squadre di calcio e pallacanestro del Real Madrid, guidate dai loro capitani, insieme ai dirigenti dei diversi settori del club hanno volontariamente deciso di abbassare la propria remunerazione per quest’anno tra il 10% e il 20%, a seconda delle circostanze che potrebbero influire sulla chiusura di questa stagione sportiva 2019-2020.

Questa decisione, adottata da giocatori, allenatori e dipendenti, evita misure traumatiche che colpiscono il resto dei lavoratori, oltre a contribuire agli obiettivi economici dell’entità in vista della diminuzione del reddito che subisce in questi mesi a causa della sospensione delle competizioni e la paralisi di gran parte delle sue attività commerciali. Il comitato aziendale del club sostiene fermamente questa decisione, che considera responsabile ed esemplare. Il Real Madrid è orgoglioso di tutti coloro che compongono questa grande famiglia e della sua cultura incrollabile di valori, che diventa particolarmente preziosa in tempi di difficoltà come quella attuale.

Allo stesso modo, il Real Madrid, i suoi partner e i suoi tifosi vogliono estendere tutto il loro amore e la loro solidarietà a coloro che hanno subito le conseguenze dirette di questa malattia che ci sta colpendo, specialmente quelli che hanno perso un membro della famiglia o qualcuno che amano. Il club augura una pronta guarigione a tutti i malati e vuole esprimere il suo più profondo ringraziamento a tutti coloro che svolgono un ruolo essenziale, esemplare e di supporto nella lotta contro il COVID-19.

Dal Real Madrid, tutto il nostro sostegno e la nostra forza nella convinzione che insieme supereremo senza dubbio questo momento difficile”.

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.