Concentramento Nazionale U19: Virtus Taranto, pronto riscatto

La pallacanestro dà, la pallacanestro toglie. Ed è così che tutto il rammarico della Virtus Taranto per la sconfitta sulla sirena dell’overtime contro Bassano, all’esordio, si sia trasformata in grande gioia per la vittoria ottenuta, praticamente allo stesso modo, sulla sirena dell’ultimo quarto, contro la Pallacanestro Recanati.

Arriva così, nella seconda giornata del Concentramento Nazionale Under 19 Elite, il primo successo orange in quel di Perugia. Il 76-75 ottenuto contro Recanati è il frutto di un’altra battaglia che stavolta i ragazzi di coach Leale hanno portato a casa grazie ai 30 punti di un Conte ancora in versione trascinatore dopo i 25 punti del giorno prima, ben spalleggiato da Bisanti (quota 19), Pentassuglia (10) senza dimenticare gli altri, ognuno dei quali ha portato il rispettivo mattone.

Finale come sempre al cardiopalmo: sotto di 4 punti all’inizio dell’ultimo quarto la Virtus ha operato il sorpasso nel finale coi liberi di Conte e Bisanti mentre il ferro ha “sputato” il tiro della disperazione dei marchigiani.

Oggi ultime partite: la Virtus, a quota 2 punti in classifica, sfida la Sam Roma a punteggio pieno. In palio il pass per le finalissime tricolori.

 

PALLACANESTRO RECANATI – VIRTUS TARANTO 75-76

Recanati: Malizia, Larizza 15, Castagnari 1, Clementoni 11, Sebastiani A., Sebastiani 16, Calamante 19, Raponi 17, Ottaviani 8, Pezzotti 15, Cingolani 8. All. Pesaresi

Taranto: De Iacovo, Ferruli, Conte 30, Pentassuglia 10, Pannella 9, Stola, De Bellis 4, Alberti, Bisanti 19, Arcopinto, Bitetti, Fortunato 2. All. Leale.

Parziali: 17-19, 42-42, 64-60, (11-16)

Arbitri: Moretti e Doronin

L´ ultima gara della seconda giornata comincia su rirmi elevatissimi: il solito Conte è il punti di riferimento offensivo dei tarantini che sono avanti di cinque a metà del pimo quarto. Recanati risponde con l´energia a rimbalzo di Pezzotti e cerca di mettere pressione su tutti i 28 metri di campo.

Quando però de Bellis mette il jumper dalla media e Conte lascia andare un altro assist in campo aperto, coach Pesaresi è costretto al time out sul punteggio di 15-7. Lay up mancino ancora per Pezzotti dopo il recupero poi tripla di Raponi: Recanati dà segni di vita e risale a meno cinque poi a meno due con un´azione di canesrto più tiro libero. Alla prima sirena i tarantini mantengono la testa, 17-19, ma ora il vento sembra soffiare dalla parte dei giallo-blu.

Pannella prova a mettere a posto le cose con un bel tiro da tre dalla posizione di punta, portandosi poi spalle a canestro a far valere chili e centimetri. Due su due dalla lunetta di Bisanti per il più 6, ma recanati allunga la difesa a tutto campo e torana a contatto con Pezzotti e Larizza. 6 minuti all´intervallo, 26-27.

Pareggio dei ragazzi di coach Pesaresi a quota 29, è ancora Larizza ad incaricarsene da tre punti, la risposta di Bisanti è immediata, ma è ancora Larizza a consegnare un assist al bacio per capitan Ottaviani, non c´è da annoiarsi. Cingolani e Bisanti su fronti avversi infuocano la retina, a metà partita è ancora tutto da decidere, 42-43.

Al rientro in campo sono gli arancio-blu i più pronti a ritrovare l´intesità giusta, con Conte che diventa un bel problema da arginare, partendo dalla posizione di post alto e poi allargandosi oltre l´arco per giocarsi la penetrazione contro la zona. Cingolani però ha mantenuto in caldo la mano, e Recanati è ancora a contatto. Sortpass a metà frazione ad opera di Ottaviani con un bel movimento sulla riga di fondo, l´ennesimo mini strappo di un match che non vuole saperne di individuare un leader definitivo. Furto e gioca da tre punti per Raponi, i marchigiani salgono a più cinque con tre minuti da gocare prima della terza sirena. Nuovo pareggio a quota 60, Conte sbaglia tre volte sa sotto nella sressa azione accusando un po´ la stanchezza e con soli due secondi da giocare gli avversari prima fanno due su due dalla lunetta, poi rubano la palla sulla rimessa e segnano a tabellone sulla sirena con Ottaviani: 64-60

Ultimi 10 minuti, due triple di Raponi per ristabilire la leadership marchigiana, a tre minuti dalla fine Recanati difende ancora quattro punti di vantaggio. Taranto non molla la presa, l´assist di Pannella per Conte è preciso, 74-72. Lo stesso Pannella con il giro e tiro dal post basso impatta a quota 74, finale trilling. Persa di Conte, ma super stoppata ancora di Pannella ad annullare il contropiede avversario. Recanati non riesce a trovare la via del canestro, mentre nell´altra metà campo Bisanti si guadagna la lunetta. Uno su due per la solida guardia tarantina, più uno a 25 secondi dalla fine.

Larizza si incarica della conclusione per Recanati, ma non realizza. Conte in lunetta, 5 secondi: ancora uno su due. Time out Taranto, ma sulla rimessa successiva c´è fallo ed è antisportivo, perchè commesso sul giocatore senza palla (regola valida negli ultimi due minuti). Recanati a sua volta ne segna uno solo, ma ha la rimessa a diposizione: la conclusione però è sbagliata, sull´azione concitata a rimbalzo suona la sirena di fine partita. E´ finita, 75-76, Taranto può esultare.

Programma/risultati

Pall. Recanati – SAM Basket Roma 52-92

Basket Bassano – Virtus Taranto 65-63 dts

Pallacanestro Recanati – Virtus Taranto 75-76

Sam Roma – Basket Bassano 62-57

Classifica: Sam Roma 4, Bassano 2, Virtus Taranto 2, Recanati 0

Oggi ore 14 Sam Roma – Virtus Taranto

Oggi ore 16 Recanati – Bassano

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author