Concentramento U19: Valdiceppo deve arrendersi a Biella

Alla fine una Valdiceppo tenace e coraggiosa deve arrendersi a Biella, che mantiene la tasta del raggruppamento ed è al momento la più seria candidata a guadagnarsi il biglietto per le Finali Nazionali di Torino dopo aver superato nella gara d´esordio anche la Fortitudo Bologna.
La giornata era stata di quelle toste: sveglia al mattino presto, e dopo colazione subito in palestra a tirare e a lavorare sui concetti da migliorare dopo la sconfitta di misura nella partita contro Latoina. Frugale pranzo alle 11,30 per essere in campo alle 14 e giocarsi il tutto per tutto: solo un successo infatti permetterebbe a Patani e soci di rimanere in corsa, per ogni raggruppamento infatti solo la prima passa il turno.
Se affronti una squadra che ha un vantaggio evidente di chili e centimetri in ogni ruolo, hai una sola possibilità, quella di giocare ad intensità elevatissima e a grande ritmo, se vai piano e non lotti su ogni pallone hai già perso prima della palla a due. Il messaggio del coach Fabrizi è forte e chiaro, e i ragazzi traducono in campo con grande applicazione. La partita non è bella ma il confronto atletico è apprezzabile e lo sforzo difensivo da entrambe le parti notevole. Pollone, come anche ieri, non c´è: per lui l´infortunio al ginocchio è un po´ meno banale del previsto, se ne parla a Torino ormai, sempre se ci si qualifica. Si teme invece la mano calda di Mamukelashvil, ma a fare più male è l´inglese Wheatle, che ti mette le mani addosso in difesa e attacca il canestro partendo a volte già dalla propria metà campo, è grosso e ha controllo, difficile da fermare. La Valdiceppo comunque è lì, punto a punto, e va sotto di 3 all´intervallo solo per la tripla allo scadere di Dello Iacovo (30-27).
Proprio dalla accelerazioni del playmaker biellese arriva il break decisivo ad inizio terzo quarto: i ponteggiani non trovano lo stesso dinamismo in attacco, commettono l´errore di perdere un po´ di convinzione e in un attimo lo scarto sale in doppia cifra. Sostituzioni e time out non bastano ad arginare la piena, e i piemontesi mettono fieno in cascina sufficiente a non correre troppi rischi nel finale. La partita non è finita, l´energia di Bacocco, la tenacia di Burini e Vitalesta permettono alla Valdieppo di ricucire parte del ritardo, la squadra sembra aver superato l´impasse ma è troppo tardi: la battaglia a rimbalzo premia i ragazzi di coach D´Anna, che possono amministrare fino al 62-48 finale.
“Siamo riusciti a mettere in pratica quello che avevamo preparato solo per metà gara” il commento dello staff tecnico ponteggiamo al termine del match “poi è bastato poco perchè la situazione ci sfuggisse di mano. Una lezione che stiamo imparando partita dopo partita e un´esperienza preziosa per i nostri ragazzi: siamo per larghi tratti competitivi e al livello fisico e tecnico dei nostri avversari, ma non siamo altrettanto capaci della stessa continuità nell´arco dei 40 minuti, e fatichiamo a trovare subito lucidità e collaborazione per uscire dalle situazioni difficili. Ci riproveremo domani con la Fortitudo”.

Pall. Biella – Valdiceppo 62-48
Biella: Mamukelashvil 9, Sasso, Dello Iacovo 14, Thiebat, Calabrese, Blotto 7, Gatti 10, Chiavassa 7, Massone 2, Ouro Bagna, Wheatle 12, Bertotti. All. Danna
Valdiceppo: Rombi, Domenis 2, Cimarelli, Pandimiglio, Bacocco 10, Burini 5, Patani 14, Melchiorri 4, Vitalesta 4, Niang Baye 2, Chinea, Pozzobon 5. All. Fabrizi

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author