Contro l'ostica Monsummano, l'Unieuro va a "testare" il PalaTerme

Tra infortuni, rumors di mercato e la voglia di riprendersi – dopo il ko con Cento – un’autostima più che legittima alla luce del primo posto in classifica, l’Unieuro scende per l’ultima volta (a livello di regular season, perlomeno) in Toscana. La aspetta la Monsummano di Niccolai, una squadra non esattamente tra le più indicate per una squadra – definibile “convalescente” – che voglia rimettersi a macinare vittorie. La compagine biancoblu è infatti una delle più luccicanti rivelazioni del Girone A della Serie B. Ottava in classifica, oggi farebbe i playoff, e li farebbe proprio contro Forlì: dopo un avvio incerto complice un’infermeria ‘sold-out’, dal 22 novembre in qua, nelle gare disputate in casa Monsummano ha messo insieme un record di 7 vinte nelle ultime 8.
E’, pertanto, il PalaTerme dell’adiacente Montecatini, dove Monsummano (in “rotta” con la locale amministrazione per l’accesso al piccolo palasport cittadino) ha messo le tende per giocare le partite interne, il “fortino” in cui la “leggenda vivente” per tutti gli appassionati di basket “over 30″ di Forlì, Andrea Niccolai, ha edificato la buona stagione che lo sta consacrando come allenatore indubbiamente “interessante”. Quel PalaTerme in cui l’Unieuro spera ardentemente di tornare tra 4 mesi, quando sui legni dell’impianto in cui lo Sporting Club Montecatini scrisse pagine notevoli negli anni ’90 si giocherà la “due giorni” che promuoverà in A2 le tre migliori squadre della Serie B.
Monsummano, che solitamente gioca una pallacanestro garibaldina e a viso aperto, è un collettivo autentico, che presenta ben 5 atleti in doppia cifra di media. I toscani puntano su una coppia di lunghi leggera ma prolifica, formata dal soft-pivot multifunzione del 1992 Sgobba (18+6 abbondanti di media: tenterà di approfittare della probabile assenza sul campo di Pignatti) e da Giarelli (13.5 ad allacciata). Sull’arco potrebbe invece non esserci (ha uno stiramento all’adduttore, non ha giocato l’ultima e pare non abbia recuperato) l’estemporaneo tiratore di striscia Tommei (16 col 35% da 3). Completano il quintetto la rodata ala Maggiotto e l’incostante (ma può avere buoni sprazzi) playmaker Tempestini. Dalla panca si prega di prestare massima attenzione a German Scarone, che fisicamente si è rimesso in carreggiata (rientrò proprio all’andata al Palafiera da un lungo stop, boccheggiava: ora è a posto) che può dare zampate d’esperienza, e al solido Vannini, lungo inserito in corsa che ha però un problema ad un pollice.
Unieuro con Pignatti nei dieci (ma si vedrà al momento se schierarlo alla luce della distorsione alla caviglia sinistra rimediata con Cento) e Bonacini ormai recuperato. Diretta web sulla home page di www.pallacanestroforli2015.it. Palla a due al PalaTerme alle 18:00 di domenica con coppia arbitrale lombarda formata dai signori Langella di Vimercate (MB) e Sordi di Casalmorano (CR).

 

Riccardo Girardi
Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author