Convergenze Battipaglia, quattro vittorie nelle ultime cinque giornate

Due indizi fanno sempre una prova, e questa volta è addirittura schiacciante. Difficile poter dire il contrario quando la Convergenze Givova Battipaglia supera, dopo un supplementare, anche Umbertide conquistando la quarta vittoria nelle ultime cinque giornate (seppur priva di Orazzo e Trimboli).

Ed in un sabato atipico per le Lady e l’A1, va annotato anche l’esordio in Lega dell’ultima arrivata Asia Boyd. La guardia di Detroit bagna la sua prima con una prestazione di tutto rispetto (18 punti, 4 rimbalzi, 2 stoppate e 4 assist), salendo specialmente in cattedra nei minuti decisivi. Ma lo score personale viene aperto subito in avvio: 2/2 dalla lunetta ed assist no-look per Treffers (6-5). A metà quarto, però, le ospiti arrivano anche sul +6, sorrette da una reattiva Simmons. Quella stessa reattività che Tagliamento prova a dare alle sue a suon di triple. E proprio l’ala brindisina, dopo lo show nei due pitturati di Gray, segna in transizione dopo quindici minuti costringendo Serventi al timeout. Al rientro colpisce anche Ramò dall’angolo, ma la vera fuga non avviene.

Soprattutto perchè nella ripresa Umbertide ritorna in campo con un piglio diverso, quello che in quattro minuti serve per il break di 2-8. A facilitare il compito, una Convergenze Givova che in difesa concede troppi extra-possessi ed in attacco non riesce più a far male alle umbre (intanto Gray è fuori per quattro falli). Ed allora ecco che, nel momento del bisogno, ci ripensa Tagliamento dal perimetro con la “bomba” del 56-49. Ma neanche questa volta basta, perchè a pochi secondi dalla fine del terzo periodo Cabrini ridà dopo diversi minuti il vantaggio alle ospiti (56-58). Ormai la partita è avvincente, ed il déjà-vu di Parma è sempre più un pensiero constante per tutti i presenti allo Zauli. Pertile prova però a rendere le cose più semplici, ma Battipaglia stringe i denti e non molla. Ma nell’ultimo minuto sembra di rivedere davvero una partita già conosciuta. Cabrini si invola solitaria in transizione, proprio come Ugoka una settimana prima, ma sbaglia clamorosamente l’appoggio al tabellone prima ed i due liberi dopo. E così dodici secondi tutti a disposizione della Convergenze Givova che non li sfrutta e vede così prolungare la gara all’overtime. Ed e qui che ritorna in cattedra Boyd dopo un secondo tempo nel quale il calo fisico e mentale era stato, giustamente, evidente. Il neo acquisto delle Lady segna nove punti, fondamentali le sue prime due triple dell’incontro, e sforna un nuovo assist no-look per Treffers.

Finisce 88-79 e per la terza volta consecutiva un supplementare sorride alla squadra di coach Riga: “Una grande vittoria, arrivata tra l’altro con delle assenze importanti, contro una signora squadra che, non dimentichiamo, aveva fermato in precedenza anche Ragusatiene a precisare il tecnico -. Quelli conquistati sono due punti pesanti, che possono darci quella convinzione di poter fare un campionato con una qualità diversa e senza troppi affanni. Positivo l’esordio di Boyd, ma brave davvero tutte per quello che hanno fatto. Vedi Gray che ha dimostrato di essere un grande pivot”.

CONVERGENZE GIVOVA BATT.-PALL. UMBERTIDE 88-79 dts (23-22, 49-39, 56-60, 73-73)

Convergenze: Trimboli ne, Orazzo ne, Tagliamento 24, Bonasia, Treffers 17, Russo, Ramò 3, Boyd 18, Gray 26, Andrè, Costa. Coach: Riga

Umbertide: Tikvic 7, Cabrini 2, Dell’Olio, Moroni 7, Pertile 24, Milazzo 5, Simmons 20, Sarni 2, Fusco ne, Agunbiade 12. Coach: Serventi

Arbitri: Vita-Gasparri-Capozziello

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author