Corno di Rosazzo, D'Amelio: "Con Arzignano era una partita pericolosa"

L’assistant-coach della Calligaris Csb Corno di Rosazzo – Beppe D’Amelio – ha commentato il secondo, importante successo stagionale conseguito dalla compagine veneta nel match con  l’Arzignano.

Una vera e propria mattanza quella inflitta agli avversari che fa tuttavia rima con una sontuosa prova a livello offensivo che ha visto la Calligaris registrare ben undici giocatori a referto con il solo Tommy Gallizia rimasto a bocca asciutta.

Queste le parole di D’Amelio in merito alla sfida del weekend appena trascorso:

«Era una partita pericolosa perché Arzignano è una squadra di giovani senza un lungo di ruolo che punta al run and gun. Nel primo tempo abbiamo commesso alcuni errori in difesa, non tenendo l’uno contro uno e non ruotando bene sugli aiuti. Abbiamo anche sofferto a rimbalzo e questo è qualcosa che dobbiamo assolutamente evitare. Dopo il riposo finalmente abbiamo cominciato a difendere in modo più forte e concesso solo 23 punti così da chiudere la partita nel terzo quarto».

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author

Carmine Lione Carmine Lione è uno scrittore e giornalista freelance, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Attualmente iscritto al Corso di Laurea in “Lingue e Culture Straniere” presso l'Ateneo di cui sopra, ha collaborato con varie testate giornalistiche, tra cui zerottonove.it. Ha ricoperto l'incarico di Capo Addetto Stampa della società cestistica Polisportiva Battipagliese ed attualmente presta la sua voce per le telecronache del Basket Bellizzi in onda su LiraTv e del Salernum Baronissi per l'emittente SeiTv. Per quanto concerne la scrittura, nel corso della sua esperienza artistica, ha pubblicato due opere: “Tempi Moderni”, raccolta di racconti edita dalla casa editrice Gruppo Albatros Il Filo e “Luce al neon”, primo romanzo autopubblicato.