Caso di positività al COVID-19 nel Real Madrid. In quarantena sia la sezione basket che quella calcistica

Il Coronavirus colpisce anche la sezione basket del Real Madrid. Il club spagnolo ha poco fa comunicato l’ufficialità della positività al COVID-19 di un giocatore della prima squadra, secondo tutti i media iberici Trey Thompkins. Finiscono in quarantena sia la squadra di coach Laso che la squadra di Zinedine Zidane, con conseguente rinvio del match con il Manchester City, valevole per gli ottavi di ritorno di Champions League. Presumibilmente, però, in quarantena precauzionale finiranno a breve anche le compagini affrontate dal Real Madrid: vale a dire Olimpia Milano ed ASVEL Villeurbanne in EuroLeague, Unicaja Malaga e Zaragoza in Liga ACB.

Il Real Madrid comunica che un giocatore della nostra prima squadra è risultato positivo dopo esser stato sottoposto al test per il COVID-19. Da quel momento, è stata raccomandata la messa in quarantena sia della prima squadra di basket che della prima squadra di calcio, dato che condividono le strutture presso la Ciudad Real Madrid“, si legge nel comunicato dei Blancos.

Allo stesso modo, è stato deciso di chiudere tutte le strutture della nostra città sportiva, raccomandando che tutto il personale del Real Madrid, che fornisce i propri servizi nella Ciudad, rimanga in quarantena” – continua – “Le partite che erano in programma oggi e domani, in EuroLeague per il basket e ne LaLiga per il calcio, non verranno disputate“.

Commenta
(Visited 53 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.