Costa Masnaga, impresa sfiorata contro Broni

Non riesce alla B&P lo sgambetto sperato. Sul campo di una capolista sempre vincente (minimo +20) Longoni e compagne mettono in scena una buona partita, nella quale riescono a imbrigliare nonostante qualche assenza di troppo (Mistò, Schieppati e Tagliabue) la forte compagine locale, portandola a giocare un testa a testa fino ai decisivi minuti finali. Che purtroppo hanno premiato la squadra che ne aveva di più.

Nonostante la differenza di centimetri, peso ed esperienza Broni nel primo quarto riesce ad allungare solo in virtù di alcuni contropiede colpevolmente concessi dalle ospiti. Troppo facile per Galbiati e socie convertire in due punti le palle perse delle biancorosse, e sopperire a una certa difficoltà ad attaccare a metà campo.

Nel secondo periodo la difesa registra un paio di automatismi e Costa ritorna sotto, superando le biancoverdi, e chiudendo a -1 giusto in virtù di un altro paio di disattenzioni.

E´ il terzo quarto a segnare l´occasione mancata. Di fronte a una buona difesa a zona Broni fatica a trovare il bandolo della matassa. Purtroppo però sull´altro lato del campo Costa fatica a trovare soluzioni aperte, la via del canestro si fa difficile, e l´imprecisione al liberi costa doppio. Il mini-allungo di Broni nel finale segna un vantaggio interno che, seppur minimo, Costa non riuscirà più a rintuzzare con decisione.

E infatti il 4° periodo è un tira e molla di 5´-6´, fino al punto in cui Broni capitalizza i falli avversari, riprende il controllo del campo, e chiude negli ultimi minuti con 14 punti di vantaggio.

Le parole del coach a fine gara: “Il mio stato d´animo è contrastato. Abbiamo fatto bene alcune cose più difficili come contenere Bratka e Galbiati a metà campo, o adattare la zona alle avversarie. Purtroppo abbiamo giocato con troppa superficialità le situazioni di transizione, sia offensiva che difensiva, regalando 15-20 punti facili a loro. In tutta franchezza si poteva arrivare anche a vincere la gara per come si era messa. Loro non hanno giocato in scioltezza, mi sarebbe piaciuto vivere un finale punto a punto. Cosa posso dire però alle ragazze? Abbiamo affrontato la capolista con 3 titolari fuori gioco, 2 esordienti in campo (benino direi), restando in gara sempre. Peccato. Il calendario di certo non ci sorride, diciamo che dobbiamo tener duro ancora per un po´, almeno fino a quando torneremo a ranghi completi, potendo riprendere ritmo. Continueremo a interpretare il nostro basket, magari aggiungendo un po´ più di raziocinio e cinismo in certe situazioni, senza farci trascinare dal ritmo ma controllando e decidendo quando accelerare le soluzioni e quando invece rallentarle.”

———————————–

4° GIORNATA DI CAMPIONATO

OMC CIGNOLI BRONI – B&P AUTORICAMBI COSTA MASNAGA 71-57 (21-14, 17-23, 14-10, 19-10)

B&P Autoricambi Costa Masnaga: Novati, Schieppati N.E., Longoni 10, L.Meroni, Cincotto N.E., Tagliabue N.E., Canova 12, Del Pero 6, Misto´ N.E., M.Meroni 8, Pozzi 6, Maiorano 15. All.:Pirola

OMC Cignoli Broni: Landi 5, Galbiati 17, Pavia 2, Dettori 2, Bratka 20, Vanin 4, Savini, Zampieri 12, Bonvecchio, Soli 9 All.: Sacchi.

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author