Gianni Petrucci: "Chi di dovere deve capire che le Coppe europee vanno fermate"

L’epidemia da COVID-19 si sta purtroppo diffondendo a macchia d’olio e con una velocità allarmante in tutta Europa. Eppure le Coppe Europee, al momento, non stanno subendo variazioni di calendario o stop di qualsiasi genere, come invece successo in Italia.

L’EuroLeague, al momento, va avanti come da programma (da domani in programma la Giornata #29 su 34 di regular season), la Basketball Champions League ha gli Ottavi in pieno svolgimento e l’EuroCup vedrà il via dei Quarti a partire dalla prossima settimana.

Gianni Petrucci, presidente Fip, è molto duro al riguardo: “Andrebbero fermate anche le Coppe europee, è assurdo che nessuno lo capisca. Siamo davanti a una grande finzione internazionale. Ci dicono che tutto si andrà avanti come da programmi, ma non sono altro che dichiarazioni di buona volontà. L’unico pensiero pare quello di continuare, anche se a porte chiuse. Ma questo non è sport“.

Quello che sta succedendo è sotto gli occhi di tutti, anche a livello mondiale” – continua Petrucci – “Chi ha la responsabilità deve assumere decisioni chiare, mentre ora non c’è la minima certezza. Per alcuni, ad esempio, anche gli allenamenti sono diventati difficoltosi. L’Italia è un Paese chiuso, mentre altri si trovano nella posizione che noi avevamo 15 giorni fa. Bisogna essere concreti: la salute viene prima di qualsiasi competizione sportiva“.

 

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.