EuroLeague, la proposta di Chris Singleton: una sorta di March Madness per concludere la stagione

In ritardo rispetto a molti campionati nazionali, anche l’EuroLeague è stata alla fine costretta a fermare tutto a causa della pandemia da COVID-19, la quale sta colpendo duro soprattutto in Europa. Per lo stesso motivo, chiaramente, condivide l’incertezza sul futuro prossimo, ovvero se e quando potrà ricominciare una stagione interrotta a sei giornate dalla conclusione della regular season.

Chris Singleton, giocatore dell’Anadolu Efes Istanbul, capolista con 24 vittorie e 4 sconfitte su 28 partite giocate, ha proposto una sorta di March Madness in ‘salsa europea’ per consentire di concludere la stagione 2019/20. Una volta che la situazione europea lo consentirà, il 30enne nativo di Canton, Georgia, propone di cominciare immediatamente con una fase ad eliminazione diretta nel vero senso della parola, ovvero partita secca, che vada a coinvolgere tutte e 18 le squadre.

Singleton propone la formazione di due tabelloni, con le partite ospitate nelle arene delle prime due della regular season (Efes appunto e Real Madrid), pur se non specifica il criterio di suddivisione. Ci sarebbe anche un preliminare per ogni tabellone, presumibilmente tra le due peggio piazzate. Una volta ottenute le ‘Fab Four’, ecco che si concluderebbe tutto, il weekend successivo, con la Final Four classica, che resterebbe a Colonia.

Vista la situazione della pandemia, fare previsioni è assolutamente prematuro. Staremo a vedere come si evolveranno le cose e se questa maledetta stagione, in generale, potrà avere una fine oppure no.

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.