Crema, vittoria all'ultimo respiro

 

Dopo aver inseguito gli avversari di Alto Sebino per quasi tutto l’incontro, la Pallacanestro Crema trova i due punti, dopo due settimane di stop, con una tripla di capitan Del Sorbo ad una manciata di secondi dalla fine.

La formazione di Salieri si mantiene così in scia al trio di testa Cento, Piacenza e Lecco, continuando a cullare ambizioni di alta classifica, impensabili alla vigilia del campionato.

Dopo tre punti iniziali di Paolin, i padroni di casa passano a condurre nel punteggio.

Crema soffre sotto i tabelloni e non trova buone percentuali al tiro, al contrario degli avversari che appoggiandosi al centro Cusenza trovano spesso tiri ad alta percentuale.

Il prima tempo si chiude sul 40 a 30 per l’Iseo Serrature, che dimostra di non meritare l’ultima posizione in classifica. Al rientro in campo Crema prova a recuperare il gap, sfruttando la buona vena di Dagnello e Poggi e tornando a meno 7 (60/53). Ultima quarto che sembra premiare i sebini, che tornano al vantaggio in doppia cifra (67/57) prima che Crema piazzi un parziale di 8/0 che riapre il match, grazie ai centri di Paolin, Poggi e Molteni. Gli ultimi secondi di gara sono palpitanti, con i rosanero che ritrovano il vantaggio all’inizio dell’ultimo giro di lancette con un 2+1 di Paolin. Due liberi di Conte riportano avanti Alto Sebino, prima della tripla di Del Sorbo. Mancano 40’ al termine, i padroni di casa mancano il tiro del sorpasso con Coltro e Crema recupera il rimbalzo, riuscendo a tenere palla fino al tiro finale di Poggi a fil di sirena. Nel dopo gara è palpabile la soddisfazione di Coach Salieri per la reazione dei suoi:Una vittoria preziosissima, che sa tanto di impresa per l’importanza del momento e per come è venuta. Sacrificio, sofferenza, orgoglio e forte senso di appartenenza al gruppo hanno prodotto un ultimo quarto da urlo, con in campo i quattro piccoli e una difesa diventata ferrea. Nei primi due quarti abbiamo subito oltre il lecito sotto canestro e pagato a caro prezzo la loro miglior reattività  e freschezza sugli esterni. Questo perchè siamo con un organico ridotto e troppo ristretto. Nella ripresa abbiamo messo in campo tutte le energie nervose, in quell’intensità difensiva che ci contraddistingue e che fa la differenza per noi, producendo un ultimo quarto da urlo. Una vittoria strappata con volontà  e carattere con 5 giocatori in doppia cifra a referto e che ci dà  il + 1 in media inglese. “

Ora la Pallacanestro Crema è¨ attesa dall’incontro casalingo con Rimini di domenica prossima.

Fonte: Marco Cattaneo

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author