La Vanoli travolge Varese. Sacchetti: "Ottimo atteggiamento". Caja: "Sciolti alla prima difficoltà"

Nell’unico anticipo della 14° Giornata del campionato di Serie A 2019/20, la Vanoli Cremona ha nettamente sconfitto al PalaRadi la Pallacanestro Varese con il punteggio di 93-72. Una vittoria, quella della Vanoli (che sale a 16 punti), maturata con un ottimo secondo tempo (46-31 il parziale nei secondi 20′), dopo un avvio positivo degli ospiti (che restano a 12). Sugli scudi per i padroni di casa Nicola Akele (21+6 rimbalzi) e Ethan Happ (13+12 rimbalzi e 5 assist).

Passiamo alle dichiarazioni dei due allenatori, a cominciare da Meo Sacchetti: “C’è poco da dire, abbiamo disputato una buona partita, fatto canestri importanti, preso rimbalzi. L’atteggiamento è stato nettamente diverso da quello di Pistoia. Per migliorare ancora occorre eliminare questi sbalzi di atteggiamento tra una partita e l’altra“.

Richardson ha delle qualità; ora continuerà a lavorare e ci conosceremo meglio; Sanguinetti era amareggiato dalla partita di Pistoia, aveva voglia di rivalsa. L’azione da tre punti nel primo tempo lo ha aiutato molto nella prestazione di stasera” – aggiunge Sacchetti – “Happ terzo play di squadra? Vero, lui vuole giocare in quel modo. Gli avversari iniziano a conoscerlo, sanno che vuole partire in palleggio, e talvolta lo inducono a perdere alcuni palloni“.

E’ il turno quindi di Attilio Caja: “Bisogna fare i complimenti a Cremona, che ci ha dato una gran lezione. Non è la prima volta che le subiamo e, a questo punto, non so quanto ci possano essere utili. Eravamo partiti anche bene, ma alla prima difficoltà la squadra si è sciolta. Inutile cercare di tirar fuori cose che non ci sono. Loro sono scesi in campo con molta più voglia di noi, malgrado l’assenza di tre giocatori importanti. Non è la prima volta che in trasferta presentiamo prestazioni del genere. La realtà è questa, bisogna essere onesti“.

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.