Crocetta, la seconda sconfitta stagionale costa il primato solitario

La seconda sconfitta stagionale arriva ancora in un derby e costa alla Crocetta il primato solitario. Alla vigilia del primo turno di riposo, i salesiani vengono affiancati in vetta dal Trecate, passato alla Ginnastica, e avvicinati dalla 5 Pari e proprio dal Collegno.
I 10 punti di scarto non sono affatto veritieri: maturano negli ultimi tre minuti, frutto di alcuni episodi sfavorevoli, e non traducono appieno la prestazione di valore e di carattere dei ragazzi di Conti.
Numeri alla mano, la prova dei salesiani è condizionata dalla partenza a rilento, a fronte di un avversario che sbaglia pochissimo: sull’economia complessiva del giudizio pesa in dettaglio l’8 su 21 al tiro, con 1 su 10 da tre punti, di un primo tempo in cui lo svantaggio tocca anche le 13 lunghezze. Passivo poi neutralizzato con caparbietà, equilibrio e maggiore puntualità realizzativa nella terza frazione.
Un paio di minuti di punteggio in altalena, poi il Collegno rompe gli indugi con Russano, autore di un gioco da tre punti e 40 secondi più tardi di un rapido ribaltamento di fronte su assist di Tuninetto, che induce la panchina salesiana a fermare tutto per le dovute registrazioni: 8-4.
Alla ripresa la Crocetta continua a non trovare il canestro, ma pure Collegno fa altrettanto: per due minuti pieni non segna nessuno, quindi Di Matteo e Tuninetto rimpolpano a 10-0 il bottino biancorosso: 13-4 al 5’.
Tante nel frangente le difficoltà salesiane ad adattarsi in fase di marcatura ma soprattutto nel finalizzare, e i padroni di casa, precisi al tiro, allungano la striscia a 14-0, portando a +13 il margine, sempre con Tuninetto e Di Matteo.
Dopo quasi 5 minuti di digiuno, un libero di Possekel smuove la Crocetta da quota 4.
Le rotazioni, i cambi e una più attenta pressione tamponano la criticità e portano evidente beneficio anche alla fase di offesa: con i canestri di Pasqualini e Possekel (4 punti di fila) i gialloverdi si tengono in corsa in attesa degli eventi: 19-11.
Nei 3 minuti che chiudono il quarto i locali non segnano più, Barraz recupera e corre a mettere dentro i due facili del 19-13.
Il momento è propizio e i salesiani ci si ficcano dentro con entusiasmo: Andreutti per Pozzato che in diagonale apre il secondo periodo con il tiro pesante del -3: 19-16.
Il break si arresta a 0-9 dopo un antisportivo fischiato ad Andreutti su Russano, ma ora è tutta un’altra partita. O almeno così sembra, visto che l’1 su 2 del play dalla linea gira di nuovo la pagina dalla parte dei biancorossi: Orlando si erge a fattore in area crocettina, Di Matteo si muove bene fronte a canestro e la Crocetta va di nuovo in apnea, sbagliando parecchio per tre minuti e mezzo, con il distacco che rispolvera la doppia cifra: 26-16.
Della scarsa prolificità ospite, da qualunque posizione, il Collegno approfitta solo fino al 30-19 di Tuninetto al 16’. Maino raccoglie falli, brucia la dotazione di squadra avversaria e riavvicina i salesiani fermando le lancette: 30-21.
La capolista non sfrutta tre occasioni, al quarto assalto mangia ancora terreno con De Simone su assist di Bonelli: 30-23 al 18’. Anche il Collegno va in bonus ma è da lontano che fa male, con tre di Portigliotti: 34-23.
Negli 80 secondi che sfociano nell’intervallo la Crocetta racimola 3 liberi, utilissimi ad iniziare la ripresa sotto i dieci, e non è un dato da poco.
Quando il cronometro si riavvian Maino e De Simone stringono i tempi e mettono insieme (nel vero senso dell’espressione) il 2-8 che in due minuti esatti riporta gli ospiti a -3: 37-34.
Il Collegno non sembra disponibile, ora però i gialloverdi sono precisi al tiro e ritoccano in altre due situazioni il -3, prima con Antonietti e quindi con Pasqualini.
Antonietti recupera su Tuninetto e su assist di De Simone chiude dall’altra parte con l’appoggio del 42-41 al 25’.
Trenta secondi e la Crocetta, ormai in piena fiducia su entrambi i lati del campo, corona il lungo inseguimento: di Maino il 44-44. Il sorpasso è di De Simone al 27’: 46-48.
il vantaggio resiste meno di un minuto, il Collegno si rimette subito davanti con Tuninetto e Trovato. Lo 0 a 0 dei 3 minuti a cavallo della mezzora testimonia appieno della tensione che si respira in campo.
Al -1 di Giordana istantanea la controbattuta di Chiotti: 54-50 al 32’.
Pochi secondi e la paletta del quarto fallo si alza dal lato ospite, ma in lunetta ci va dall’altra parte Pozzato, per il 2 su 2 che vale il 54-52.
Seguono due perse di fila crocettine, il Collegno è cinico e con Trovato e due liberi di Draghici apre di nuovo un piccolo varco: 58-52.
Sull’ennesimo fallo fischiato alla retroguardia ospite, Trovato fallisce entrambi i liberi, la Crocetta spreca ben due possessi nel breve volgere di un minuto senza andare neppure al tiro, ma rimane a contatto. Sul 58-54 di Bonadio, Andreutti si fa fischiare un tecnico per proteste che, sommato all’antisportivo del primo tempo, ne determina l’espulsione quando alla fine mancano 5 minuti giusti giusti.
Il +5 collegnese è tamponato da Maino, dalla linea, sul quinto personale che al 36’ estromette Di Matteo dallo sprint: 59-56.
De Simone recupera, Trovato lo ferma con le ‘cattive’ e ne testa le doti di freddezza: esame superato, 2 su 2, 59-58 al 37’.
Dopo un time-out collegnese, ecco le tre giocate che decidono tutto: di Chiotti la tripla che riporta a due i possessi di distanza, il tentativo di Maino è respinto dal ferro e Draghici, sempre da oltre la linea arcuata, dà profondità al distacco: 65-58 a due e rotti dalla fine.
Tuninetto stoppa Maino, Antonietti non può fare altro che ricorrere al fallo su Russano: 2 su 2 e a 90 secondi dall’epilogo, sul 66-58, i padroni di casa hanno i due punti in saccoccia. Li infilano in cassaforte con altri tre, dello stesso Russano, a spegnere l’ultima fiammella salesiana: 70-60 con 56 secondi da giocare.
Visto che tra qualche mese la differenza-canestri potrebbe contare, con tenacia, la Crocetta prova a limitare il passivo: tra un time-out e l’’altro l’ultimo dura ben di più di un minuto ma non cambia purtroppo la consistenza del ritardo.

COLLEGNO BASKET-DON BOSCO CROCETTA 74-64

Parziali: 19-13, 35-26, 51-48
COLLEGNO: Tuninetto 11, Draghici 15, Russano 11, Trovato 9, Di Matteo 11, Chiotti 8, Ferro 1, Portigliotti 3, Orlando F. 5, Orlando T. n.e., Villata n.e., Utieyin Ogbeifo n.e. All. Carbone.
CROCETTA: De Simone 11, Antonietti 6, Pasqualini 11, Andreutti, Maino 15, Bonelli 3, Barraz 2, Possekel 5, Bonadio 4, Pozzato 5, Giordana 2. All. Conti. Ass. Usai.

Fonte: Ufficio Stampa Basket Don Bosco Crocetta

Commenta
(Visited 27 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.