Il cuore di Taranto non basta, a Matera i padroni di casa si impongono sui pugliesi

BAWER MATERA – PU.MA. TRADING TARANTO 93-78

Olimpia Bawer Matera: Stefano Laudoni 25 (7/13, 3/6), Adama Ba 15 (7/12, 0/0), Gionata Zampolli 15 (3/9, 2/3), Alessandro Grande 13 (5/10, 1/4), Federico Lestini 11 (1/1, 3/5), Gianni Cantagalli 5 (0/1, 0/2), Gabriele Pacifico 5 (2/2, 0/0), Nicolò Ravazzani 2 (1/2, 0/0), Giovanni Loperfido 2 (1/2, 0/0), Matteo Annese 0 (0/1, 0/2). All: Miriello

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Alessandro Procacci 27 (6/9, 3/6), Giovanni Laquintana 22 (4/4, 4/9), Roberto Chiacig 13 (5/13, 0/0), Tommaso Sacchetti 6 (1/1, 1/4), Matteo Fioravanti 4 (1/7, 0/4), Emanuel Enihe 2 (1/2, 0/2), Luigi Veccari 2 (1/2, 0/0), Alessandro Azzaro 1 (0/2, 0/2), Alessandro Ciampaglia 1 (0/1, 0/0), Christian Pancallo 0 (0/0, 0/0). All: Putignano

Parziali: 22-14, 43-37, 64-51

Arbitri: Biagio Napolitano di Quarto (NA) e Vincenzo Di Martino di Santa Maria la Carità (NA). Note MT: Tiri liberi: 12 / 15 – Rimbalzi: 50 15 + 35 (Nicolò Ravazzani 14) – Assist: 24 (Alessandro Grande 10); Note TA: Tiri liberi: 16 / 20 – Rimbalzi: 28 7 + 21 (Roberto Chiacig 11) – Assist: 12 (Alessandro Procacci 4)

 

Non va. Solo due parole per sintetizzare la sconfitta della Pu.Ma. Trading che fa quasi partita con la Bawer Matera ma esce ancora una volta perdente: 93-78 il punteggio al PalaSassi in favore dell’Olimpia che fa la differenza sul finire del primo e nel terzo quarto con 25 punti di Laudoni e altri 4 giocatori in doppia cifra rendendo vana la resistenza dei rossoblu aggrappati ai 27 punti di Procacci, 22 di Laquintana, 13+11rimbalzi di Chiacig ma che non bastano per uscire dal periodo nero. Ancor peggio visto che la vittoria di Monteroni a Isernia relega ora il Cus Jonico, a pari punti coi salentini, all’ultimo posto in classifica per la differenza canestri nel doppio scontro diretto.

Coach Putignano parte con Procacci, Laquintana, Fioravanti, Chiacig e Azzaro. Coach Miriello risponde con Grande, Zampolli, Laudoni, Ba Elhadji e Ravazzani.

Il primo canestro è di capitan Procacci, un 2+1 con fallo subito e libero a segno di Chiacig vale il 4-5 Taranto in avvio. Matera mette la freccia e sorpassa, con la tripla di Zampolli, e allunga con Laudoni, 11-5 al 5’. Taranto è pienamente in partita, i liberi di Chiacig, Fioravanti e Laquintana valgono il -1 ma il finale di quarto è tutto dei padroni di casa che con Zampolli, la tripla di Lestini, Grande e Ba Elhadji piazzano il break di 11-4 per il 22-14 che mette in salita la partita del Cus che trova solo la tripla di Laquintana.

Taranto non demorde, esce bene anche dai blocchi del secondo quarto con Chiacig, Procacci e un’altra tripla di Laquintana ma rosicchia poco, a -6 al 12’, la tripla di Lestini è solo un intermezzo vista la buona verve di capitan Procacci che riporta i suoi a -5 ribadito anche da Enihe a metà quarto, 32-27. Si va avanti così, punto a punto, Fioravanti con una schiacciata risponde a Laudoni, la tripla di Procacci ai liberi di Cantagalli. Quando Sacchetti infila la sua consueta tripla a ridosso dell’intervallo è anche -4 prima della schiacciata di Ba Elhadji per il 43-37 verso gli spogliatoi.

Pronti via, Laudoni segna da tre alla ripresa, ma Taranto assapora anche il -3 dopo i canestri in successione di Sacchetti, Laquintana e Chiacig per il 46-43 interno. Ad un passo dal pari il Cus Jonico si blocca sul più bello. Grande, Laudoni e Ba Elhadji ricostruiscono il vantaggio materano e in un amen tornano a +10, anche +14 con la tripla di Grande. Taranto segna col contagocce e chiude sotto 64-51 alla fine del terzo quarto.

L’ultimo quarto è quello della resa anche perché Matera piazza 3 triple in avvio con Laudoni e Zampolli per il +18 che spegne quasi sul nascere le velleità di rimonta cussine. Chi non si arrende comunque è la mano calda di Laquintana, altra tripla, poi segna Procacci ma Matera ha più continuità con Grande e Ravazzani e va sul +19, 81-62 a 5’ dalla fine. L’ultimo sussulto cussino è sempre ad opera del tandem Laquintana-Procacci che scollinano quiota “venti”, per il -12 a 3’ dalla fine e poi -11 all’ultimo giro di lancette. La Pu.Ma. prova a crederci ma Pacifico e Loperfido chiudono la partita prima della tripla della staffa di Lestini.

Domenica prossima al PalaMazzola con Isernia serve solo un risultato.

IL CUS JONICO SUI MEDIA – La partita Matera-Pu.Ma. Trading TA verrà trasmessa in differita giovedì alle 22 su Canale 85.

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author