Cus Jonico, la carica di Azzaro: "Contro Perugia ce la metteremo tutta"

Non sembra vero ma stavolta il “non c’è due senza tre” non dovrebbe verificarsi. Dopo oltre un mese e mezzo, e ben due rinvii, la Pu.Ma. Trading Taranto torna in trasferta e lo fa a Perugia per la 19° giornata del campionato di Serie B, quarta di ritorno del girone D. È passato un anno verrebbe da dire visto che l’ultima partita lontano dal PalaMazzola per il Cus Jonico è datata 18 dicembre, a Isernia. Dolce ricordo per la squadra di coach Putignano che in quell’occasione sbancò il parquet della Globo con una grande rimonta finale. Poi il Natale e, come detto, ben due rinvii, Venafro e Giulianova, purtroppo, nel mezzo, anche qualche sconfitta di troppo, sicuramente evitabile, in casa. Non di certo quella di domenica scorsa contro Bisceglie, seconda forza del girone che Procacci e compagni hanno impegnato fino al suono dell’ultima sirena dimostrando ancora grande intensità difensiva e cuore, caratteristiche innate per questa squadra che deve solo trovare maggiore coraggio e precisione in attacco.

Lo sa bene Alessandro Azzaro che proprio con un paio di triple a inizio quarto quarto ha riaperto il match coi Lions: «Sicuramente si è sentita l’assenza di Chiacig, che per noi è fondamentale. Ma è mancata anche un po’ di convinzione tra di noi soprattutto in attacco, siamo arrivati lì nel finale quasi punto a punto, ma nel momento migliore ci è mancata un po’ di cattiveria, anche in difesa. Perugia è una tappa fondamentale, ce la metteremo tutta per portare a casa i due punti e lo possiamo fare solo sfruttando le nostre caratteristiche, lottare su ogni pallone».

Gli fa eco anche Luigi Veccari: «Contro una corazzata abbiamo fatto una grande partita, ci è mancato un pizzico di esperienza e anche un po’ di sfortuna. Dobbiamo migliorare la percentuale nel tiro (e nei liberi, ndr). Perugia deve essere per noi un’occasione da non sprecare, dobbiamo essere aggressivi in difesa e cattivi in attacco, perché sono convinto che siamo sulla strada giusta per toglierci grandi soddisfazioni, a livello di squadra e anche personale».

Scontro diretto, lo dicono anche i giocatori rossoblu, lo conferma la classifica. Gli umbri arrivano al match con una striscia negativa aperta di 10 sconfitte consecutive ed occupano il terzultimo posto in classifica con 6 punti, in piena zona playout. L’ultima vittoria risale al lontano 27 novembre contro Monteroni. Domenica scorsa è arrivato il ko in casa del fanalino di cosa Venafro che ha cancellato lo “zero” in classifica ma due settimane prima la squadra di coach Paolo Pierotti ha fatto faticare la capolista Montegranaro. Da tenere sotto controllo le 4 colonne del roster, tutte in doppia cifra di media punti, molto forte sugli esterni con Federico Burini e Umberto Meschini, oltre alle ali Matteo Orlandi e Alessandro Panzieri. Per quest’ultimo sarà la gara dell’ex. Da non sottovalutare anche Lorenzo Negrotti e Meccoli. Insomma non sarà una gara da prendere sotto gamba per non tornare a mani vuote dall’Umbria.

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author