Cus Jonico, la carica di Di Salvatore: "Bisceglie è un'ottima squadra, ma questo è uno stimolo anche per noi"

Terza volta, ininterrotta, della Pu.Ma. Trading Taranto in casa. Dopo la seconda trasferta di fila saltata, stavolta a Giulianova per le conseguenze, purtroppo anche tragiche, del terremoto e del maltempo in Abruzzo, il Cus Jonico torna in campo dopo un’altra domenica di sosta forzata e lo fa tra le mura del PalaMazzola dove domani, domenica 29 gennaio, alle ore 18. Avversaria la fortissima Ambrosia Lions Bisceglie seconda forza del girone D di Serie B giunto alla 18° giornata di campionato.

La pausa ha dato la possibilità a coach Putignano di tornare sugli ultimi black out che sono costati cari nelle due partite perse contro Porto Sant’Elpidio e San Severo ma anche per recuperare un po’ di acciacchi, in più inserire il nuovo arrivo Laquintana domani all’esordio ufficiale con la maglia rossoblu. L’assistant coach Francesco Calore fa il punto della situazione in casa Taranto: «La settimana è stata propizia per metterci a posto, da diversi punti di vista, anche per dare la possibilità a Laquintana di entrare di più negli schemi. Lui è un esterno che ci deve dare maggiori soluzioni nei giochi offensivi. C’è solo un modo per battere Bisceglie: metterci la stessa intensità dell’andata con un po’ più di precisione in attacco, è il momento di fare un altro salto in avanti da tutti i punti di vista».

Matteo Di Salvatore, giovane play-guardia rossoblu analizza così la partita che verrà: «Bisceglie è un’ottima squadra, ma questo deve essere uno stimolo in più perché dobbiamo farci valere soprattutto in casa, vogliamo rifarci delle ultime sconfitte davanti al nostro pubblico anche se sappiamo che non sarà facile contro la seconda in classifica. Bilancio? Non abbiamo fatto malissimo ma ci sono un paio di partite che abbiamo buttato via per inesperienza».

L’avversario di turno sarà difficile da battere. L’Ambrosia Lions Bisceglie viaggia alla grande con il 2° posto in classifica, reduce dalla vittoria larga contro Isernia di domenica scorsa. L’unico neo è arrivato dallo scontro diretto con la capolista Montegranaro due settimane fa ma perso comunque con onore all’overtime. Il miglior marcatore Marco Cucco ha saltato Isernia dopo l’operazione alla mano sinistra ma il roster a disposizione di coach Sorgentone resta affidabile da Fabriano Santiago Bruno, il pivot Riccardo Antonelli e poi Alessandro Potì, Gianmarco Leggio tutta gente che viaggia sulla doppia cifra di media a partita senza dimenticare Di Emidio e Chiriatti.

Ma il Cus non vuole lasciare nulla di intentato specie davanti al proprio pubblico, domenica 29 gennaio al PalaMazzola. Palla a due alle ore 18 (biglietti disponibili a 4 euro l’intero, 3 il ridotto – ingresso da via Venezia). Arbitri dell’incontro saranno Giulio Giovannetti e Ivan Battisacco di Rivoli (TO).

Commenta
(Visited 50 times, 1 visits today)

About The Author