Cus Torino, i risultati delle giovanili

UNDER 19 ELITE
‘Come detto ai ragazzi nello spogliatoio prima di iniziare, questa era la partita che ci avrebbe permesso di giocarci la qualificazione in casa, contro l’Oleggio e poi contro il San Mauro’. E il CUS Tkc risponde in modo positivo all’incitamento di coach Luca Casaccia, espugnando Piossasco e tenendosi in corsa per il secondo posto finale del girone Top.
L’abbrivio dei biancoblù è deciso e convincente: difesa e contropiede mettono subito margine tra le due squadre. Il parziale inaugurale porta gli ospiti sul +8. Le prime rotazioni abbassano un po’ l’intensità cussina, l’Agnelli prende fiducia e inizia una lenta risalita.
Gli errori difensivi e le palle perse in attacco del CUS Tkc permettono all’Auxilium, efficace nel frangente dal perimetro, di riaprire la partita: 30-33 all’intervallo.
La pausa rivitalizza gli ospiti, che tornano a giostrare con il piglio del primo quarto. I padroni di casa però non demordono e, ancora grazie ad un paio di conclusioni da oltre l’arco, riescono pure a passare davanti in un’occasione. La fase finale del terzo periodo è comunque tutta appannaggio del CUS Tkc che alla mezzora è di nuovo sul +8: 44-52.
Ultimo quarto molto nervoso, i cussini sono però ben concentrati in difesa, dove vietano qualunque spazio ai tiratori avversari. Il resto lo fanno i rimbalzi di Murgia e di un Erbì mai domo.
L’Agnelli si riporta ancora a -5 e aumenta la pressione, ma il CUS Tkc non si fa intimorire e, grazie alla migliore prestazione stagionale di Mazzilli, chiude la gara senza grossi patemi.
‘Nelle 4 gare di fila in trasferta i ragazzi hanno dimostrato di avere carattere, pur confermando qua e là quei limiti che ci stiamo portando dietro da inizio stagione – aggiunge Casaccia -. Ci manca costanza di rendimento e troppo sovente ci prendiamo il lusso di sottovalutare la situazione, poi complici le invenzioni e la poca applicazione del gioco, permettiamo agli avversari di giocare alla pari o anche meglio’.
Giovedì prossimo al PalaCUS primo match point qualificazione: ‘Contro l’Oleggio non basterà avere un rendimento altalenante, dovremo essere sul pezzo dall’inizio alla fine. La cosa positiva è che ci presenteremo con tutti gli effettivi: abbiamo anche recuperato Tarenzi dopo un mese di stop e avremo anche Dosio che all’andata fu un vero fattore nella vittoria esterna di Novara’.

AUXILIUM AGNELLI-CUS TORINO TKC 62-72
Parziali: 13-20, 30-33, 44-52
AGNELLI: D’onofrio, Cara 4, Giraudi, Bombardi 4, Riolo, Rambaudi 2, Sterpellone 20, Cascino 11, Consolmagno 4, Pacifico 16, Delrio 1. All. Drago.
CUS TORINO: Murgia 12, Panuello 14, Pierini 2, Tarenzi 1, Erbì 11, Scuderi 12, Gerini Romagnoli, Mazzilli 5, Ciccomascolo 7, Iovino 8. All. Casaccia.

UNDER 17 ELITE
Con un parziale nel secondo periodo il CUS Tkc viene a capo della pratica Oasi Laura Vicuna e bissa il successo inaugurale nel girone Top.
Dopo un primo quarto equilibrato una tripla e un altro canestro da due di Brighenti suonano la carica per i biancoblù. Girino ci mette del suo, Fantolino e Rampone danno una mano in fase offensiva, Bianchelli e Gastaldi a rimbalzo, specie difensivo, e all’intervallo, sul +13, Torino ha la gara in pugno.
La tiene saldamente fino in fondo, nonostante percentuali al tiro non proprio da ricordare (da fuori area 5 su 26: meglio da tre, 4/12, che da due, 1/14), numeri anche condizionati dall’assenza di Bottiglieri, tiratore principe della squadra.
Il CUS Tkc è dominatore assoluto dei rimbalzi vicino al canestro amico (ben 36 sui 41 totali) e questo permette ai biancoblù di correre a più riprese dall’altra parte ovviando con la rapidità del contropiede e delle transizioni al gioco mani addosso a difesa schierata dei padroni di casa. Ancora troppe le palle perse, ben 25 (a fronte di appena 11 recuperi), ma è proprio la ricerca costante della velocità di esecuzione a portare con sé tante sbavature nei passaggi e qualche annebbiamento.

OASI LAURA VICUNA-CUS TORINO TKC 52-69
Parziali: 13-15, 23-36, 35-52
OASI: Lazzaretti, Mennea 10, Bigelli, Chiampo 2, Salamone 2, Mancuso, De Nigris 5, Franco 2, Scarappa 4, Ferrarese 4, Troccoli 12, Pazi 11. All. Musto.
CUS TORINO: Damiano 4, Chiara, Bianchelli 12, Fantolino 16, Di Gennaro 6, Girino 11, Brighenti 7, Chiarello 3, Gastaldi 4, Racca 4, Rampone 2. All. Lastella.

UNDER 17 REGIONALE
Terzo risultato utile di fila per il CUS Tkc. Nell’impegno interno con la Casale Basket i biancoblù di attaccano fin da subito il ferro e difendono forte, puntando molto sul contropiede. Le medie realizzative iniziali non sono eccelse, ma Torino è impenetrabile: 19-6 al 10’.
La girandola dei cambi non muta il ritmo dei padroni di casa, che inizian anche a buttarla dentro con maggiore continuità: 38-11 all’intervallo.
‘Nel terzo quarto – racconta coach Nadir Tavella – siamo partiti molli e un po’ soddisfatti di noi stessi, loro si sono messi a zona creandoci difficoltà ma devo dire che i ragazzi si sono ritrovati abbastanza in fretta’. Il metro arbitrale è diventato permissivo e la partita più fisica con molti contatti non sanzionati. Senza cambiare però l’andamento della gara, sempre saldamente in mano ai cussini.
‘Dopo la gara contro il Kolbe – aggiunge Tavella – posso dire di aver visto di nuovo i ragazzi con la voglia di vincere e d’imporsi, non dimentichiamo che con le prime della classe abbiamo preso parziali pesanti e quindi era importante una risposta contro un avversario con cui all’andata avevamo vinto all’ultimo minuto’.

CUS TORINO TKC-CASALE BASKET BASKET 61-30
Parziali: 19-6, 38-11, 49-18
CUS TORINO: Caponeri 3, Laurino 4, Burgio 13, Baschenis 6, Lombardo 5, Pertusio 9, Montalcini, Santomauro 6, Gullo, Piumatti 7, Tessore 4, Bollino 4. All. Tavella.
CASALE BASKET: Bivona, Accornero 2, Ferruggia 4, Moisio 1, Vaccarone, Basilico 4, Calligaris 3, Prete 9, Ruto 5, Romagnoli, Giaretta 2. All. Brovero.

UNDER 15 REGIONALE
Pronti via, 2-24 e partita finita. Bastano davvero pochi minuti al CUS Tkc per intascare i primi punti del girone Top in quel di Vinovo.
‘Siamo partiti fin dal primo minuto aggressivi in difesa e abbiamo recuperato molti palloni e spinto tantissimo il contropiede, questo ci ha permesso di costruirci in fretta un sostanzioso parziale e mettere al sicuro la partita’, dice Mario Toso, in panchina come primo allenatore al posto di coach Tavella impegnato con l’Under 17 Regionale.
‘Il fattore positivo è stato quello di spingere il contropiede per tutti e 40 i minuti, a prescindere dal risultato. I ragazzi, tutti con buon minutaggio, sono riusciti a giocare molto bene anche a difesa schierata. Ovvio il punteggio dice che non c’è mai stata una vera difesa a contrastarci, quindi la partita è da prendere per quella che è stata. L’aspetto negativo è stato invece quello di essere superficiali e non rispettosi nei confronti degli avversari, specie alla fine del secondo quarto, quando abbiamo esultato un po’ troppo per i canestri fatti e cercato di fare i ‘numeri da campetto’. Per fortuna – conclude Toso – qualche minuto dopo è arrivato l’intervallo e nello spogliatoio abbiamo rimesso la testa sul collo’.

JOLLY VINOVO-CUS TORINO TKC 24-93
Parziale: 4-25, 12-43, 16-69
VINOVO: Signorile 2, Lasiella 8, Bianco, Varrone 2, Ciasullo 2, Giuffrida 4, Petitti, Fiore, Cardona, Girala 6, Miniotti. All. Tomasi.
CUS TORINO: Akoua 10, Mittica 5, Tibs 16, Olmoti 6, Perone 8, Adrignolo 4, David 2, Gallina 4, Versaci 8, Baviello 4, Saccottelli 12, Tello 13. All. Toso.

UNDER 13 ELITE
Derby combattuto ma da i pochi canestri quello della Panetti tra CUS e Kolbe. I biancorossi ne segnano per lungo tutto l’arco dei 40 minuti sempre qualcuno di più e danno dimostrazione di avere maggiore maturità a gestire i momenti difficile del match
Avvio lento, con il CUS che sbaglia tanto su azione e pure dalla linea: 5-2 al 4’. I biancorossi di Bittner li agganciano e li passano d’infilata dalla lunetta con De Bartolomeo e poi ci provano, mettendo insieme un break di 0-10 in 2’ in cui Leone realizza ben 7 punti: il doppiaggio arriva dopo un acrobazia dello stesso Leone: 7-14.
Riorganizzate le idee, il CUS segna con Pirani e Durante e si rimette in scia con un canestro da sotto di Dosio: 12-14.
A cavallo tra prima e seconda frazione il Kolbe ci ritenta: al 15’ una tripla frontale di Nuzzo, autore di 9 punti nel quarto 87 dei quali di fila) porta i biancorssi sul 15-24. Gli ospiti raggiungono anche il +11 al 18’. Ma il CUS non demorde e con una canestro di Morandi, un piazzato di Bertolani e, in avvio di secondo tempo, con Ventura, da dentro il colorato avversario, e infine con Avino in avvicinamento si riporta ad una sola lunghezza: 27-28 al 23’.
Il Kolbe sembra fermo ma il CUS non ne approfitta e anzi paga gli sforzi della rimonta e si pianta a sua volta: 31-40 al 29’ frutto di 5 punti consecutivi di Leone e 4 di Candeloro.
Numerosi gli errori biancoblù, il Kolbe colpisce in contropiede con Nuzzo e al 35’ è padrone del match: 33-47.
Al 37’ sono 15 i punti di distacco tra le due squadre: il Kolbe non segna più, il CUS fa poco di meglio, realizzando 4 punti negli ultimi 8”, tutti con Morandi.

CUS TORINO-KOLBE 41-50
Parrziali: 12-17, 23-28, 33-40
CUS TORINO: Ilioi, Avino 4, Alessandria, Morandi 6, Dosio 2, Bertolani 9, Durante 7, Pirani 5, Piccinelli 2, Focato, Pizzonia 2, Ventura 4. All. Ferrauto.
KOLBE: Viola, De Bartolomeo 7, Leone 18, Marian, Candeloro 8, Muzio, Bronzo, Beckert, Morino, Razzaio, Nuzzo 15, Cugliari 2. All. Bittner.

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author