Dalmasson: "In serie A solo chi ha i conti a posto, Trieste ci sarà"

Controlli economici a tutti, anche nelle serie minori. É questa la ricetta per la giusta e nuova Serie A post Coronavirus. Così Dalmasson è intervenuto dalle colonne de “Il Piccolo”.

La situazione post emergenza sanitaria sarà completamente diversa e bisogna iniziare a pensare ai nuovi campionati. Di ipotesi ce ne sono tante, di incertezze pure. L’unica certezza “appare essere una Serie A con un numero di squadre pari. Mi sembra una decisione logica per ovvi motivi ” dice l’allenatore di Trieste.

Tuttavia la ricetta vera e propria per il giusto campionato consiste nei i controlli economici, in tutte le serie.

“Facciamo i conti in tasca a tutti e definiamo chi sarà in grado di sostenere un campionato. Impensabile in queste condizioni pretendere di cominciare con realtà a rischio. Accertiamoci che non ci siano pendenze, che gli stipendi siano stati corrisposti, che non ci siano zone d’ombra. Quando avremo fatto un esame rigoroso sullo stato economico dei club avremo un numero di partenza. E solo a quel punto si potrà discutere se allargare o meno. E, intendiamoci, i conti in tasca vanno fatti a tutti, anche nelle serie inferiori”.

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.