De' Longhi Treviso, a Ravenna domenica per difendere il primato

da sito ufficiale Treviso Basket 2012:

Dopo il primo ko casalingo a Ravenna domenica per difendere il primato – Le interviste

E’ arrivata la prima sconfitta casalinga, di fronte a oltre 4000 persone dopo la battaglia al Palaverde con la forte Recanati di coach Sacco. Ma Treviso Basket non si ferma e conta di recuperare infortunati ed acciaccati per la prossima delicatissima trasferta sul campo della seconda in classifica, la lanciatissima Ravenna che è arrivata a -2 dalla De’ Longhi ed è pronta a insidiare il primato della capolista Treviso. Ma la De’ Longhi non sarà sola, infatti per domenica è previsto un esodo in massa di tifosi che hanno aderito con entusiasmo alla proposta di trasferta dei Fioi dea Sud.

Ecco le interviste raccolte dopo il match con Recanati da Alessandro Zaratin:
Stefano Pillastrini, coach della De’ Longhi Treviso:
“Abbiamo perso contro una squadra che si è rivelata più forte di noi. Recanati ha giocato con grande intelligenza, lasciando il tiro ai nostri lunghi e impedendoci di giocare nella loro area. Noi abbiamo tirato male e perso molte palle tentando di penetrare invano la solida difesa avversaria dove Mosley lì sotto ci ha impedito di tirare facendo il “portiere”.
Difensivamante abbiamo preparato la partita per non concedere l’area a Mosley e ce l’abbiamo fatta. Siamo riusciti ad ostacolare abbastanza bene Lauwers e Sykes ma abbiamo avuto diversi problemi a contenere Gueye ed anche Eliantonio e Terenzi ci hanno messi in grande difficoltà. Nel terzo quarto ho pensato di cambiare qualcosa, anche se non è nel mio credo, ma ho preferito pazientare e la cosa sembrava aver pagato, vista la rimonta
da -16 a +2. Proprio sul più bello però abbiamo commesso diversi errori e siamo tornati sotto.
Recanati si è dimostrata una grande squadra, capace di trovare nuove forze e risorse nelle seconde linee. Noi dobbiamo lavorare con umiltà e ritrovare la condizione; da questo punto di vista buoni segnali arrivano dal ritorno in campo di Fantinelli che speriamo di vedere presto in buona forma fisica, oggi era la sua prima partita. Abbiamo perso settimane dilavoro importanti con tutti questi infortuni e siamo piu’ indietro di altre squadre, speriamo di avere tempo di recuperare e sopratutto possibilità di lavorare finalmente tutti assiieme. Abbiamo sicuramente degli enormi margini di crescita, non per forza immediati e la fortuna di poter ancora guardare la classifica dall’alto.”

Matteo Fantinelli, playmaker di Treviso, tornato in campo dopo un lungo infortunio proprio contro la sua ex squadra:
“La mia prestazione odierna non la ritengo sufficiente e vorrei scusarmi con tifosi e compagni. Non era quello che la gente si apettava e non era quello che mi aspettavo da me stesso. Tuttavia arrivo da un solo allenamento dopo due mesi di stop e possiamo dire che sono ancora al 20%-30% della mia condizione. L’obiettivo primario nel prossimo periodo è proprio quello di rientrare fisicamente. Anche se forse non si è visto, io in campo ho dato tutto quello che avevo. Il fatto di essere nel quintetto che è riuscito a rimontare nel terzo quarto mi fa piacere e spero di essere riuscito a dare il mio contributo giocando per i compagni, forse anche troppo: spesso passarla non è la scelta giusta e qualche volta avrei dovuto provare anche il tiro.”

Tommaso Rinaldi, pivot di Treviso (11 punti, 4/7 da 2), uscito purtroppo sul più bello con 5 falli:
“Le rimonte? Nel recupero che abbiamo fatto nel terzo quarto (da -16) siamo stati bravi, ma vista l’atmosfera festosae carica che si era creata nel palazzo avremmo dovuto continuare a spingere e non fermarci a +2, perchè poi se si torna sotto è veramente dura recuperare di nuovo. Oltre all’assenza di Fabi, che per noi è un punto di riferimento, ha pesato anche il fatto che ultimamente non riusciamo mai ad allenarci tutti assieme a causa di acciacchi ed infortuni e io sono dell’idea che ciò che si vede in partita la domenica è frutto del lavoro in settimana. Ora dobbiamo stare tranquilli e pensare a Ravenna per portare a casa la partita contro una squadra che oggi ha vinto allo scadere (vs Treviglio) e vede la possibilità di raggiungere il primato in classifica. Anche oggi il pubblico è stato calorosissimo e fondamentale nella rimonta ed è davvero spiacevole perdere davanti ad un pubblico così. Ci rifaremo!”

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author