Dè Longhi Treviso, la presentazione di Zoltan Perl: ''Da bambino seguivo Treviso, è un onore vestire questa maglia''

E’ stato presentato oggi a Sant’Antonino, dopo il primo allenamento sostenuto con la squadra, il nuovo straniero della De’ Longhi Treviso Basket, il magiaro Zoltan Perl, 21 anni, ala-guardia di 195 cm, proveniente dall’Upea Capo d’Orlando. Giocherà con il numero 22 ed esordirà venerdì nei quarti di finale della Final8 di Coppa Italia a Casalecchio di Reno con la Virtus Roma. Ecco le sue prime parole da giocatore di TVB: “Sono contento di essere qui, Trreviso è una città storica del basket italiano  –ha detto l’ungherese presentato alla stampa a Sant’Antonino – ed è un onore vestire questa maglia. Da bambino seguivo la squadra di Treviso, conosco Istvan Nemeth ungherse come me che ha giocato qui. La società mi è subito sembrata ben organizzata e oggi ho fatto il primo allenamento, molto impegnativo sul piano mentale perchè devo imparare ed inserirmi nel meccanismo di squadra e conoscere il gioco con lo staff tecnico. Ma basteranno un paio di giorni per integrarmi e conto di poter dare il mio contributo giàdalla Coppa Italia di venerdì.”
Presentati come giocatore: “Se devo descrivermi come giocatore mi piace il gioco in transizione, giocare in campo aperto e attaccare il ferro. Mi ritengo un giocatore di squadra, si, comea tutti mi piace fare punti, ma non è l’unica cosa e voglio essere un giocatore completo in attacco e in difesa.”
Obiettivi stagionali? “
Dopo l’esperienza ottima che ho passato a Capo d’Orlando, voglio guadagnarmi più minuti possibile in campo per aiutare la squadra e provare a lottare per la Serie A fino a fine stagione.”

Stefano Pillastrini, coach della De’ Longhi TVB, commenta così il nuovo arrivo:Zoltan è con noi da oggi e già da venerdì in Coppa Italia ci darà una mano. Ovviamente ci vorrà un po’ di tempo per inserirlo, non è il veterano che ha già visto mille battaglie e che sarà subito in grado di prendere in mano la situazione, ma un giocatore che puo’ entrare nel nostro gioco e rafforzarci in questo senso. Viene da un campionato superiore, questo si, ma non ci aspettiamo che in due giorni cambi il volto della nostra squadra. Nel week end di Coppa non aspettiamoci da lui sfracelli, saranno ovviamente quelli che hanno fatto la squadra fin qui su cui faremo l’affidamento principale.”
Ufficio Stampa Dè Longhi Treviso 
Commenta
(Visited 122 times, 1 visits today)

About The Author