Delusione Givova Scafati nel derby contro Agropoli

I cori di gioia e gli applausi scroscianti degli oltre ottocento tifosi agropolesi del PalaDiConcilio sono l’immagine della sesta vittoria stagionale del Bcc Agropoli, ai danni degli ospiti della Givova Scafati. Il successo nell’inedito derby salernitano di serie A2 ha concesso loro di acciuffare nuovamente il primato nella classifica del girone ovest, occupato proprio dalla Givova Scafati e ora anche dal FMC Ferentino (vittorioso 80-63 su La Briosa Barcellona) e, allo stesso tempo, ha legittimato la propria leadership regionale. Gli ospiti hanno dovuto issare bandiera bianca, ma non hanno affatto demeritato, disputando una gara tosta e gagliarda (dinanzi agli oltre duecento tifosi venuti dalla cittadina dell’Agro), dove si è ammirato il carattere e la grinta di un gruppo che, con pieno merito, sta occupando le prime posizioni della graduatoria, mostrando una personalità che non compete affatto ad una squadra quasi completamente nuova nella sua composizione, rispetto alla passata stagione agonistica. Il superiore ritmo gara e le maggiori motivazioni dei cilentani alla fine hanno fatto la differenza, scavando il solco tra i due roster. I padroni di casa hanno un impatto fulmineo con il match e menano le danze fino a metà periodo, quando arriva il primo sorpasso viaggiante firmato da Mayo (10-12 a 5’20’’). Da qui in avanti le redini dellla sfida cambiano sponda: gli scafatesi dominano a rimbalzo, aggrediscono in difesa e tengono il naso avanti fino al termine della prima frazione (17-21), facendo leva sull’ottimo Simmons, subito in doppia cifra. Il predominio ospite ha i secondi contati: i locali, stringendo le maglie della difesa e trovando la via del canestro con maggiore fluidità (bene Roderick, Carenza e Trasolini), piazzano un minibreak di 6-0, che consente loro di riportarsi avanti (23-21 a 5’58’’). Giocando con ritmi alti e dando spettacolo, i quintetti in campo si fronteggiano a viso aperto e tengono la sfida in equilibrio fino all’intervallo (48-49). Il canovaccio non cambia nella ripresa del gioco. I quintetti continuano a fronteggiarsi a viso aperto e a tenere livellato il match, inscenando una gara di grande ritmo ed intensità, nella quale non sono mancate varianti tecniche, come il cambio di difesa (da uomo a zona) imbastito dalla squadra di casa (65-66). L’ultimo periodo diventa quello decisivo. Santolamazza, Roderick e Trasolini schiacciano l’avversario ed approfittano di un momento di appannamento per costruire il massimo vantaggio (84-72 a 4’07’’) e sono poi bravi a gestire il risultato fino alla fine, chiudendo il match 100-88. Non sortiscono alcun effetto i timeout chiesti da coach Perdichizzi: i suoi uomini (Portannese e Loschi sugli scudi) non riescono a ribaltare il risultato.

Dichiarazioni di coach Giovanni Perdichizzi: «Complimenti ad Agropoli per come è stata in campo tutta la partita. Noi non siamo riusciti a gestire i ritmi – ha dichiarato coach Perdichizzi – e a non farli correre e prendere energia dalle proprie giocate. Abbiamo subito molto il loro gioco sotto canestro, come provato dai 48 rimbalzi, contro i 30 nostri, ma la responsabilità non è solo dei lunghi, ma anche dei piccoli, quando i lunghi uscivano ad aiutare. Fino a 5’ dalla fine eravamo in partita, poi la tripla di Santolamazza ed il fallo tecnico veniale fischiato a Mayo hanno concesso ad Agropoli la possibilità di prendere un vantaggio di otto punti, che sono stati bravi a gestire ed incrementare. Non siamo stati capaci per tutta la contesa di spegnere le energie di Agropoli»
BCC AGROPOLI 100
GIVOVA SCAFATI 88

BCC AGROPOLISantolamazza 19, Pecora, Bovo n.e., Bolpin 2, De Paoli n.e., Trasolini 24, Carenza 14, Spizzichini 15, Di Prampero 2, Roderick 19, Tavernari 5. ALLENATORE: Paternoster Antonio.
GIVOVA SCAFATI: Portannese 19, Crow 9, Spizzichini 2, Rezzano 9, Melillo n.e., Baldassarre 3, Mayo 16, Simmons 19, Matrone n.e., Loschi 11. ALLENATORE: Perdichizzi Giovanni.
ARBITRI: Noce Sergio di Latina, Longobucco Andrea di Ciampino (Rm) e Di Toro Claudio di Perugia.
NOTE: Parziali: 17-21; 31-28; 17-17; 35-22. Tiri totali: Agropoli 36/67 (54%); Scafati 30/71 (42%). Tiri da due: Agropoli 29/47 (62%); Scafati 16/35 (46%). Tiri da tre: Agropoli 7/20 (35%); Scafati 14/36 (39%). Tiri liberi: Agropoli 21/28 (75%); Scafati 14/20 (70%). Falli: Agropoli 20; Scafati 23. Usciti per cinque falli: Mayo, Portannese, Loschi. Espulsi: nessuno. Rimbalzi: Agropoli 48 (37 dif.; 11 off.); Scafati 30 (23 dif.; 7 off.). Palle recuperate: Agropoli 4; Scafati 8. Palle perse: Agropoli 14; Scafati 7. Assist: Agropoli 14; Scafati 7. Stoppate: Agropoli 4; Scafati 1. Spettatori: 1.000 circa.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author