Il Derby è ancora gialloblù, il Golfo batte Cecina 87-76

I derby sono partite straordinarie, capaci di cambiare totalmente la storia di un campionato, pesano tantissimo e regalano emozioni incredibili. La partita tra Piombino e Cecina, questa rivalità, sta attraendo sempre più pubblico e due volte a stagione regala 40 minuti di grande basket. Il Golfo da due stagioni non lascia neanche una gioia ai rivali, 4 le vittorie delle squadra di Padovano che anche in questo confronto ha la meglio, questa volta senza rischiare nel finale.
Tribuna del PalaTenda quasi al completo per assistere all’ennesimo episodio di questa sfida, una partita che si è rivelata bellissima. Dalla fine del primo quarto in poi sempre avanti Piombino che gioca molto bene e fa divertire la città.

L’inizio della gara è rossoblù con Bruni che dopo 7 secondi gela tutti con una tripla. Sblocca il tabellone per Piombino il 2/2 ai tiri liberi di Pedroni. Bruni continua segnare, solo lui per i primi 7 punti di Cecina. Il Golfo inizia a ingranare e trova un provvisorio slancio con 3 tiri dalla lunga distanza. Romano, Bonfiglio e di nuovo Romano, con un possibile gioco da 4 punti, infiammano il match. La GR Service non si impressiona e si riporta al comando grazie soprattutto a Mazzantini e Spera.
La partita si dichiara già da questi momenti. Sarà una sfida bellissima. Lo confermano i giocatori in campo, le facce non mentono, la vittoria è l’unico pensiero per tutti i giocatori, sia per i padroni di casa che per gli ospiti. Il ritmo è altissimo e le difese cercano di limitare tutte le soluzioni già conosciute degli avversari.
Cecina continua a guidare il primo periodo di gioco fino ad un minuto dalla prima pausa, quando Riccardo Romano è di nuovo l’autore di una tripla, quella del sorpasso sul 22-21. In quello che resta del primo quarto Bonfiglio e Mazzantini si battono dalla lunetta senza errori e Franceschini segna il 26-23 da sotto canestro per chiudere i primi 10 minuti di partita.

Il secondo quarto è molto combattuto, Cecina riaggancia i gialloblù sul 33-33 ma non lo supera e Iardella su tutti stronca, sia in attacco che in difesa, gli animi cecinesi e riporta avanti Piombino. Si continua a segnare da entrambi i lati del campo, i ritmi di gioco continuano a restare alti e il punteggio è alto all’intervallo. 46-41 è la foto del tabellone alla chiusura della seconda frazione di gara.

Il terzo quarto vede protagonista Bianchi che, oltre ad aver giocato molto bene in difesa nel primo tempo, riesce a sbloccarsi subito all’inizio della ripresa e lo fa nel migliore dei modi. 8 punti consecutivi per il numero 13 che uniti ad un’altra bomba di Bonfiglio e a un canestro di Malfatti fa volare i padroni di casa sul +14. Lasagni per i rossoblù prova a sbloccare la situazione con una tripla ma qui è ancora il numero 32 del Golfo a risultare immarcabile e, completamente galvanizzato, segna l’ennesima tripla e fa scoppiare il pubblico. Cecina ha una reazione d’orgoglio e risvegliandosi dimostra cosa, questa formazione, è in grado di fare. Bruni, Deanna, Mazzantini, Spera, l’ex Biancani e Salvadori si riavvicinano pericolosamente e si portano sul -4. Iardella chiude al trentesimo minuto di gioco con un tiro dall’area che firma 70-64 di fine frazione.

Torna in scena la BBI (Bonfiglio, Bianchi e Iardella) al PalaTenda a inizio della quarta ripresa e i tre impacchettano un parziale di 8-0 mortifero e spettacolare. Cecina sembra mollare e non riuscirà più a tornare in partita. A un minuto dalla fine si tocca il massimo vantaggio piombinese sul +16 con Franceschini. Accorciano di poco nel finale gli ospiti e il Superderby si chiude sul 87-76!

Commenta
(Visited 44 times, 1 visits today)

About The Author