Derby livornese in C Gold tra Don Bosco e Pielle

L’ultima di andata in serie C Gold toscana, propone un altro derby tutto labronico. Una sfida molto interessante tra Don Bosco (padrone di casa) e Pallacanestro Livorno.

La partita è stata presentata con una conferenza stampa (al ristorante le Guglie, main sponsor del match) alla quale hanno partecipato il nuovo coach rossoblu Marco Mori e il capitano Lorenzo Fantoni: “La Pielle è partita con grandi ambizioni – afferma Mori – ma il suo percorso fino a qui è stato piuttosto sfortunato. L’aver perso un giocatore come Loni (stagione conclusa per problemi al ginocchio) è davvero un brutto colpo. Tuttavia hanno un roster importante, tanti giocatori forti, esperti, alcuni, come Malvone, dotati di una grande duttilità. Noi dovremo giocare una gara di alta concentrazione, determinata, motivata. Occorre mantenere alto il livello agonistico e quello della corsa. Se diamo tutto, quel che arriva è ben accetto”.

La squadra si presenta a quest’appuntamento con dieci punti all’attivo. Potevano essere di più, ma si è perso qualcosa per strada: “Non ho ancora digerito – spiega Lorenzo Fantoni – la sconfitta interna subita da Castelfiorentino. Due punti di fondamentale importanza , considerando il valore dell’ avversario, buttati via letteralmente. Dobbiamo voltare pagina, reagire e cercare di recuperarli al più presto possibile. Domenica sarà una battaglia, noi scendiamo in campo per vincere”.

In casa Pielle tutti a disposizione, la società sta cercando di operare sul mercato per inserire nel gruppo un giocatore (al posto di Loni), ma per adesso niente da segnalare. Qualche abboccamento, interrotto per le richieste economiche degli interpellati, considerate ‘eccessive’ per la categoria.

Commenta
(Visited 35 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.