Despar 4 T passa indenne anche la prima sfida esterna

Prima uscita stagionale e prima vittoria esterna per la Despar 4T che espugna la Palestra Rodriguez e riesce, dopo una partita tutt’altro che facile, anzi più dura di quanto fosse prevedibile, ad avere la meglio sulla giovane compagine del BSL San Lazzaro. Dal lato avversario ci si aspettava una squadra ben messa in campo e ben allenata, ci si aspettava anche una squadra pronta a metterla sulla corsa e sul furore agonistico ma nonostante tutto ciò fosse previsto, non ci si aspettava che la Despar avesse tante, oggettive, difficoltà a domare gli avversari.

Il primo quarto è di quelli da dimenticare. Da una parte i padroni di casa con l’atteggiamento difensivo giusto, quasi sempre al limite del fallo, e dall’altra i granata che, con una sconfortante percentuale al tiro, raccolgono solo 11 punti dal campo. Bene per loro che i bolognesi fermano la corsa a un sol punto di distanza (12-11). Anche il secondo quarto non è di quelli da incorniciare ma almeno aumentano le occasioni per gioire per un canestro. Coach Cavicchioli prova, prima dell’intervallo lungo, praticamente tutte le soluzioni disponibili ma dal campo arrivano segnali di difficoltà. Il misero 29 per cento raccolto al tiro, contro il 42 degli avversari fotografa bene le tante occasioni non utilizzate. Neanche l’ottima performance nei rimbalzi d’attacco, che poi sono seconde o terze occasioni, aiuta i ferraresi ad uscire dal torpore che li fa andare al riposo lungo sotto di 5 (32-27).

Al rientro, dopo un passaggio “toccata e fuga” nello spogliatoio, dove probabilmente Cavicchioli si è limitato a guardare negli occhi la squadra, ci si aspetta di vedere una Despar diversa e in parte è così. Capitan Agusto e “zio” Albertini prendono le redini della squadra e grazie a giocate d’esperienza, lanciano segnali di buon auspicio. Il terzo quarto si chiude con Ferrara che per la prima volta mette un punto in più tra se e gli avversari (49-50).

Inizia quindi l’ultimo quarto, quello che nelle prime due giornate è risultato il più difficile per i granata. La partita sembra pendere verso Ferrara e in alcuni momenti i giovani del BSL danno segnali che paiono di resa. Niente affatto. Anche quando Brandani, fino a quel momento evanescente e fino alla pausa the anche poco in campo, mette la tripla del più sette e sembra chiudere il discorso, una sua frase di gioia, inopportuna e non permessa, porta al BSL un tiro libero più rimessa per un tecnico affibbiato allo stesso Brandani. Opportunità che comunque non serve ai “cinghioss” per riacciuffare Ferrara che chiude con una vittoria veramente molto sudata. Lolli, Fabbri, Cempini e Vercellino sono tra i migliori in casa bianco-verde. Per Ferrara i 20 punti di Agusto e Albertini rappresentano la vera dote della partita.

Considerazione finale. La palestra Rodriguez non sarà facile per nessuno, ma comunque espugnabile dalle squadre che sapranno sfruttare il fattore esperienza. Ciò che oggi manca alla truppa ferrarese è, a parere di  chi scrive, la scioltezza e la padronanza dei propri schemi, un problema assolutamente compatibile con la fase, ancora embrionale, del campionato. Pare impossibile vedere sugli scout ferraresi percentuali al tiro così basse, area in cui la truppa granata eccelleva non più di cinque mesi fa. Il bottino, prima della sosta forzata per il turno di riposo, è comunque confortante. Tutti avrebbero firmato per due vittorie su tre. Meno tranquillizzante è la concretezza mostrata in campo. Ben venga quindi la pausa che porterà la truppa di Cavicchioli a confrontarsi a metà settimana con Faenza, squadra di serie B capace quindi di rendere evidenti le lacune ancora presenti.

Il prossimo impegno di campionato sarà sabato 31 ottobre quando al Pala 4T ci sarà la riedizione di quello che è stato uno scontro clou della scorsa stagione contro i New Flying Balls di Ozzano.

BSL – DESPAR 4T   69 – 76 (12-11; 20-16; 17-23; 20-26)

BSL: Lolli 12, Saccaro 7, Forni 2, Fabbri 11, Mellara 1, Masré 9, Bernardi 3, Cempini 10, Vercellino 12, Allodi 2. All: Rocca, Vice Lelli

DESPAR 4T: Chiusolo 4, Bergamin, Fenati 3, Brandani 4, Govi 5, Parmeggiani 2, Lugli 7, Martini, Pasquini 11, Magni, Agusto 20, Albertini 20. All: Cavicchioli, Vice Paggetti

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author