Despar 4 Torri: sabato arriva Ozzano

Sabato 31 ottobre alle 20,45 torna tra le mura amiche la Despar 4T che, dopo il turno di riposo, affronta i New Flying Balls di Ozzano nella riedizione di quello che è stato lo scontro al vertice della scorsa, trionfale per entrambe, stagione sportiva. I nostri riferimenti al campionato scorso finiscono qui. Sabato, infatti, sarà una storia nuova, con due squadre costruite per fare bene ma, noi pensiamo, senza l’assillo della vittoria finale. In questo cammino la Despar dopo il negativo impatto della prima giornata (partita comunque persa contro una signora squadra come i Tigers Forlì) ha ripreso il filo dei risultati andando a vincere le successive due gare. Per Ozzano invece l’avvio si è dimostrato più difficoltoso del previsto se è vero che solo nell’ultima giornata (la 4^) è riuscita a conquistare i suoi primi due punti nel derby contro il BSL San Lazzaro. Ozzano in estate ha cambiato poco premiando l’ossatura che con grande forza è riuscita ad uscire vincente nei play off della scorsa stagione. Gli innesti di peso sono stati calibrati e il principale di questi è stato Marcello Carretti, un pivot del 1985, di 200 cm in arrivo dalla Tramec Cento. Assieme a lui sono arrivati Aaron Lalanne (1985) ex guardia degli Stars Bologna e Mattia Castellari, ala di 189 cm in arrivo da Medicina. Confermato naturalmente coach Grandi.

Ozzano, come dicevamo, ha “bucato” le prime tre partite di campionato. All’esordio ha perso a Fiorenzuola per 85 a 75, nella seconda di campionato in casa con il Gaetano Scirea per 73 a 76 e nella penultima con la Salus Bologna per 94 a 85. La prima gioia della stagione è arrivata proprio sabato scorso, frutto di una partita, quella contro i giovani del BSL, tutto cuore e per niente facile se, come dicono le cronache, la gran parte di essa è stata in equilibrio. L’aggressività dei giovani BSL, ben conosciuta anche dai granata ferraresi, ha spesso messo in difficoltà Ozzano che solo alla fine è riuscita a far prevalere la propria maggior esperienza. Dalle cronache appare un po’ in ritardo, rispetto alle aspettative, il rendimento del nuovo pivot Carretti ma a lui spesso si sostituiscono i funambolici “piccoli” in roster, ovvero Gianasi e Mini che sabato scorso hanno messo a segno, rispettivamente, 21 e 16 punti. Ozzano pare abbia gli stessi problemi sul tiro da 3 di Ferrara se oggi si trova un modesto 27% di media. Le bocche da fuoco sono, come detto, Gianasi (107 punti con quasi 27 di media e oggi tra i top marcatori di serie C) e Mini, mentre Carretti cattura, mediamente, 10 rimbalzi a partita.

Ozzano sarà certamente un grosso ostacolo da superare e la sua recente boccata d’ossigeno servirà molto per il morale bianco-rosso. Da parte ferrarese bisognerà capire se la sosta ha aiutato nel recupero dei diversi acciaccati, tutti importanti, ma sabato sera soprattutto Parmeggiani che quasi certamente dovrà francobollare lo spauracchio Gianasi. Di sicuro dalla sponda ferrarese ci si attende un atteggiamento molto diverso da quello avuto nel disastroso match dell’anno scorso, ma motivazioni e situazioni oggi sono del tutto diverse. Insomma la festa di Hallowein i granata la lasciano volentieri ai più piccoli, cercando di evitarla al proprio pubblico. Appuntamento al Pala 4T sabato 31 ottobre ore 20,45.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author