Dinamica Generale Mantova-Proger Chieti 79-70, esordio amaro per coach Bartocci

Dinamo Generale Mantova – Proger Chieti 79 – 70 (24-15, 39-30; 59-45)

Esordio amaro per coach Bartocci, le Furie pagano la scarsa precisione dall’arco dei primi 30 minuti e le difficoltà nel tenere nell’uno contro uno giocatori atletici. Amici, con 22 punti è il vero mattatore della serata, per Chieti il top scorer è Golden, con 16 punti.

Alla contesa iniziale i padroni di casa si presentano con Giachetti, Corbett, Amici, Daniels, Candussi mentre le Furie guidate per la prima volta in stagione da coach Bartocci rispondono con Venucci, Golden, Davis, Allegretti e Mortellaro. Il primo possesso è di marca teatina, con Mortellaro che va subito a segno in tap-in e Corbett che è lesto a rispondere (09:10). L’avvio di gara è piuttosto equilibrato, i teatini vengono trascinati offensivamente da Mortellaro, per i padroni di casa è Alessandro Amici ad essere in gran forma. Mantova però piazza un micidiale break di 7-0 e, dopo la tripla di Corbett a 04:15 dal termine del primo quarto, Bartocci chiede il minuto di sospensione. Le Furie escono bene dal timeout e Davis accorcia le distanze (10-15). Daniels dopo un rimbalzo offensivo realizza ma le Furie provano a scuotersi e con l solito Mortellaro ed un gioco da tre punti di Allegretti si rifanno prepotentemente sotto a meno di due minuti dalla fine del primo quarto (17:15 01:48). Da qui in poi, Chieti sembra aver smarrito il filo delle trame offensive e Mantova ne approfitta, piazzando un altro stentoreo 7-0. Dopo i primi dieci minuti infatti è la Dinamica a condur- re 24-15, toccando anche il massimo vantaggio.

Nel secondo quarto Chieti prova ad aumentare l’intensità difensiva ma Davis si macchia dopo neanche un minuto del suo terzo fallo, essendo costretto a uscire dopo 08:35. Gli Stings continuano a macinare in fase offensiva e Chieti non riesce neanche ad avvicinarsi al canestro: l’uno su due dalla lunetta di Vencato e la bomba dall’arco di Casella costringono di nuovo Bartocci al timeout, a 06:41 dalla pausa lunga (28-15). Chieti accenna a reagire e a 02:52 dall’intervallo, dopo una buona penetrazione di Golden, costringe Martelossi al suo primo timeout, sul 37-24. Cheti continua a mostrare segni di ripresa e con il solito Golden, ben seguito da Piazza, Venucci e Allegretti, rosicchia qualche punto all’ostica formazione padrone di casa, costringendo Martelossi a chiedere nuovamente la sospensione del gioco a 00:57 dalla pausa lunga. Dopo il timeout nessuna delle due squadre andrà a segno e si giunge così alla pausa lunga sul 39-30 per Gergati e compagni. Gara dal punteggio essenzialmente basso, che vede in Amici (11 punti, 3 rimbalzi e 2 assist) e Mortellaro (9 punti, 4 rimbalzi e due assist) i migliori realizzatori. Le Furie disputano dei discreti primi venti minuti ma pagano lo 0/7 dall’arco.

Alla ripresa delle ostilità Chieti prova a rientrare definitivamente in partita ma dopo alcune sbadate difese che hanno concesso due triple aperte a Corbett ed Amici, Bartocci non può che chiamare timeout a 05:54 dall’ultimo mini intervallo (49-36). I teatini continuano ad essere totalmente imprecisi e Mantova, con un grande Amici ed un Vencato preciso a gioco fermo (4/4 in questo parziale), incrementa di un punto il cospicuo vantaggio, arrivando al trentesimo sul 59-45.

L’ultimo quarto vede in avvio il canestro dalla media distanza di Corbett, mentre l’attacco teatino è sorretto dalle spalle di capitan Sergio, autore del primo canestro da oltre l’arco a 07:45 dal termine dell’incontro. Martelossi chiama un minuto di sospensione e la squadra, con la bomba di Gergati, dimostra di aver ben compreso gli schemi del proprio allenatore. Gergati continua a massacrare Chieti dall’arco, portando Mantova al massimo vantaggio (69-50) ma Fallucca e la bomba due bombe di Davis dimostrano che Chieti non molla: a 04:50 è 69-58 Mantova. Chieti ci crede e il bel contropiede finalizzato da Mortellaro riporta Chieti sotto la doppia cifra, costringendo Martelossi a chiamare timeout (04:10). Amici da 3 prima e Corbett in contropiede poi stroncano qualsiasi velleità di rimonta dei teatini, che però non si arrendono: la bomba di Fallucca e il canestro di Golden riportano Chieti sotto la doppia cifra di svantaggio a 00:55 dal termine dell’incontro (74-65). Il finale vede le Furie provare quantomeno ad accorciare la distanza ma la gara si concluderà con l’uno su due dalla lunetta di Giachetti, che farà attestare il risultato sul 79-70.

Dinamo Generale Mantova – Proger Chieti 79-70 (24-15, 15-15; 20-15; 20-25)

DINAMICA GENERALE MANTOVA 79: Daniels 2 (1/2 da 2, 0/2 da 3), Vencato 7 (0/2 da 2, 7/8 ai liberi), Giachetti 5 (1/6 da 2, 3/4 ai liberi), Timperi 0 (0/1 da 2, 0/1 da 3), Candussi 10 (4/5 da 2, 2/2 ai liberi), Casella 6 (0/1 da 2, 2/3 da 3), Amici 22 (4/9 da 2, 4/6 da 3, 2/4 ai liberi), Corbett 18 (4/6 da 2, 2/6 da 3, 4/4 ai liberi), Gergati 6 (0/1 da 2, 2/4 da 3), Bryan 3 (1/3 da 2, 1/3 ai liberi);

PROGER PALLACANESTRO CHIETI 70: Golden 16 (7/16 da 2, 0/3 da 3, 2/2 ai lliberi), Mortellaro 14 (6/8 da 2, 2/6 ai liberi), Piazza 2 (1/2 da 2), Allegretti 5 (2/2 da 2, 0/5 da 3, 1/1 ai liberi), Fallucca 5 (1/1 da 2, 1/3 da 3), Venucci 7 (2/6 da 2, 1/1 da 3), Zucca 2 (1/2 da 2), Sergio 7 (1/1 da 2, 1/5 da 3, 2/2 ai liberi), Davis 12 (3/5 da 2, 2/5 da 3).

DINAMICA GENERALE MANTOVA: (25/58 dal campo, 15/36 da 2, 10/22 da 3, 19/25 ai liberi. Rimbalzi totali 37, di cui 10 offensivi, 20 assist)

PROGER PALLACANESTRO CHIETI: (29/65 dal campo, 24/43 da 2, 5/22 da 3, 7/11 ai liberi, Rimbalzi totali 36, di cui 12 offensivi, 14 assist)

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Pallacanestro Chieti

Commenta
(Visited 48 times, 1 visits today)

About The Author