Cooley e Thomas trascinano la Dinamo. Reyer ko 87-77 in Gara-6, e serie sul 3-3

Con un match solido e uno spettacolare secondo tempo la Dinamo Banco di Sardegna riporta la serie in parità sul 3-3 e  si prepara a giocare gara7 sabato al Taliercio. Una prestazione di carattere con ogni singolo giocatore a dare il proprio contributo alla causa e un Cooley inarrestabile da 26 punti e 11 rimbalzi.

Di scena al PalaSerradimigni gara6 di finale scudetto. La Dinamo cerca la vittoria per riportare la serie sulla parità e andare a gara7 al Taliercio.

Starting five Banco Smith, McGeee, Pierre, Thomas e CooleyDe Raffaele schiera Haynes, Stone, Bramos, Mazzola e Vidmar. Il match si apre con il botta e risposta di Bramos e Thomas dai 6.75. E’ l’ala orogranata numero 6 ad accendere l’attacco avversario, Pierre in contropiede capitalizza, Haynes e Mazzola dall’arco allungano le distanze. Thomas con un gioco da 3 prima e con una bomba e dalla lunetta poi, firma un parziale insieme a Cooley firma un parziale di 10-0 che scrive il sorpasso. Watt e Cerella riportano i veneti avanti e la prima frazione si chiude sul 19-25.

Thomas servito da Gentile riduce le distanze, il contropiede Reyer viene fermato dalla stoppata di Carter su Tonut, Polonara e Cooley tengono il Banco a contatto, ancora Daye e Bramos a tentare di scappare con la difesa orogranata più a intervenire in maniera irregolare a interrompere l’attacco biancoblu. Pierre spettacolare in contropiede non sbaglia la conclusione della palla rubata da Thomas, Venezia si porta ancora avanti con Daye e Haynes a chiudere il primo tempo in vantaggio di due possessi: 34-40.

Al rientro dagli spogliatoi McGee acceso dalla lunga trascina i giganti, la transizione è veloce nelle due parti del campo, Smith dalla lunetta scrive la parità e Thomas allunga con un un and one. Daye e De Nicolao tengono vicini la Reyer, Cooley implacabile sotto le plance per il 55-52 al 26°. De Raffaele chiama i suoi al minuto, Bramos riaggancia sall’arco e si va avanti sul filo della parità con la difesa biancoblu a contestare ogni passaggio avversario e ogni tentativo di sorpasso con un parziale di 8-0 messo a segno dalla premiata ditta McGee-Spissu-Polonara. Il terzo quarto si chiude 65-77. Negli ultimi 10 minuti di gioco Carter infiamma il PalaSerradimigni con la Bomba che vale il +9, Spissu e Cooley, gli uomini di De Raffaele non riescono a contenere l’energia del Banco che sfrutta bene anche le palle recuperate. Continua l’offensiva dei giganti, la tripla di Spissu per il massimo vantaggio (+14), Cooley infila il suo punto numero 26, è puro spettacolo con McGee entrare e schiacciare in testa ai lunghi orogranata pronti sotto le plance a incrementare sul +16.  E il palazzetto esplode! Giuri e De Nicolao cercano di svegliare i loro dalla lunga, Polonara dalla lunetta per l’antisportivo di Daye con possesso biancoblu a 41” dalla fine. Il Banco non molla fino all’ultimo secondo e al PalaSerradimigni finisce 87-77 con la serie in parità. Sabato l’atto finale al Taliercio con gara7, che assegnerà il tricolore.

Dinamo Banco di Sardegna 87 – Umana Reyer Venezia 77

Parziali: 19-25; 15-15; 29-17; 24-20

Progressivi: 19-25; 34-40; 63-57; 87-77

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 11, Smith 6, McGee 10, Carter 5, Devecchi, Magro, Pierre 4, Gentile, Thomas 18, Polonara 7, Diop, Cooley 26. All. Gianmarco Pozzecco

Umana Reyer Venezia: Haynes 10, Stone , Bramos 15, Tonut, Daye 10, De Nicolao 11, Vidmar,  Biligha, Giuri 3, Mazzola 3, Cerella 8, Watt 17. All. Walter De Raffaele

Cronaca a cura di Ufficio Stampa Dinamo Banco di Sardegna.

Commenta
(Visited 41 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.
Per Info