Dinamo Sassari, coach Pasquini: "Contro AEK energia e velocità saranno la chiave"

Coach Federico Pasquini ha incontrato i giornalisti in vista della gara di domani contro l’AEK Atene, valida per l’undicesima giornata della regular season di Basketball Champions League. “Domani giochiamo contro la squadra più fisica del nostro girone. E’ una squadra che non soltanto ha una grande presenza a livello di ali forti e pivot ma ha anche nelle ali piccole Milosevic e Ukic due elementi che vanno spesso spalle a canestro, quindi dovremo esser bravi a fare un buon lavoro dentro l’area e a sfruttare la velocità contro di loro, perché giocando molto di fisicità possono pagare qualcosa dal punto di vista della corsa. Vogliamo andare avanti su quello che stiamo facendo ultimamente, mettendo quel tipo di energia che credo che possa essere la chiave contro chiunque per poter avere quella continuità necessaria a riprendere posizione a livello di classifica”. La probabile assenza di Jack potrebbe cambiare qualcosa nella scelta degli stranieri? “Dobbiamo essere un sistema di squadra che vada oltre l’assenza di un singolo giocatore. E’ chiaro che l’importanza di Jack la conosciamo tutti ma al di là della sostituzione nei ruoli per la copertura dei gap, la cosa importante è l’equilibrio di tutta la squadra e la capacità di sopperire utilizzando un tipo di sistema sia offensivo che difensivo solido. Valutiamo quelle che sono le alternative senza preoccupazioni particolari rispetto al ruolo preciso ma piuttosto sulla quadratura di squadra”. Rotazioni utilizzate ad hoc anche a Venezia, con una risposta importante da parte di tutti… “La cosa importante è che stiamo inserendo sempre meglio Bell e Lawal e questo ci dà la possibilità di spalmare su 10 giocatori il minutaggio, fondamentale pewr noi per riuscire a tenere ritmi che altrimento non riusciremmo a reggere. Noi abbiamo giocato il 27 dicembre e il primo gennaio, l’AEK ha giocato l’ultima gara il 26dicembre ed è facile comprendere quanto sia importante, avendo sulle spalle 80 minuti in campo in più, non sbilanciare l’utilizzo, perché indubbiamente lo pagheremmo. Questi inserimenti hanno permesso di avere un po’ più di gerarchie, un po’ più di equilibro a livello di rotazioni vere e proprie. Questa è l’unica strada, non abbiamo alternative, per fare in modo che ciascuno dei giocatori chiamati in campo sappia quello che deve fare”. L’Aek si è rinforzata… “Hanno preso Elonu, un lungo molto forte. Non so se giocherà domani ma comunque stiamo parlando di una squadra che ne ha tanti, sono talmente lunghi e profondi sotto canestro che hanno la possibilità di ruotarne davvero tanti”. Condizioni di Jack? “Lo teniamo fermo un paio di giorni e poi contiamo di recuperarlo, preferisco non prendere rischi su domani. Tra giovedì e venerdì vediamo quella che sarà la risposta ma credo che domenica ci sarà”

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author