Dinamo Sassari, coach Pasquini suona la carica in vista della sfida all'Oldenburg: "Match delicato e fondamentale"

La Dinamo Banco di Sardegna è pronta alla prossima sfida: ieri il gruppo è arrivato a Oldenburg, nel nord della Germania, dove domani alle 20 sarà alzata la palla a due del Game 9 di Basketball Champions League contro Ewe Basket Oldenburg. Un match delicato e fondamentale per i giganti biancoblu che vogliono riscattarsi della gara di andata al PalaSerradimigni quando, dopo essere stati in controllo per 37′, hanno concesso alla formazione ospite di mettere a segno la rimonta che gli ha poi permesso di conquistare la vittoria.

 “Andiamo ad affrontare una squadra che domenica ha battuto il Bamberg che anche quest’anno è la vera rivelazione dell’Eurolega: l’Ewe ha vinto facendo una partita di grande concretezza, molto maschia e molto intelligente _analizza coach Federico Pasquini_. È quello che mi aspetto mercoledì sera perché l’Oldenburg è una squadra che, dopo aver mandato via Bryon Allen che ha firmato a Karsiyaka, è tornata ad essere più regolare e concreta, quella stessa regolarità che lo scorso anno gli ha permesso di arrivare a disputare la finale di Bundesliga. La loro è una concretezza che paga e nella sfida contro Bamberg hanno utilizzato molto la zona 2-3. Oldenburg è una squadra che è tornata ad essere in mano a Rickey Paulding, autore di 28 punti contro Bamberg, il play Mickey McConnell decide tutti i ritmi mentre sotto canestro hanno un giocatore come Rasid Mahalbasic che è difficile fermare quando riceve la palla dentro l’area. Nel preparare la nostra difesa dovremo fare un buon lavoro su questi cardini: il ritmo di McConnell, il postbasso di Mahlbasic e la grandissima qualità di Paulding fronte e spalle canestro. Rispetto alla gara di andata al PalaSerradimigni è rientrato Frantz Massenat che l’anno scorso è stato decisivo per la loro stagione. Sta giocando molto bene Philipp Schwethelm che all’andata era il cambio di Maxime De Zeeuw e adesso è diventato titolare. Invece Brad Loesing è il backup del playmaker mentre Karsten Tadda cambia il 2-3 come tiratore”.

La sfida di domani è cruciale per il cammino dei giganti in Basketball Champions League: “Ci aspettiamo una partita molto difficile e molto dura, sappiamo che la vittoria ci permetterebbe di dare un preciso indirizzo alla nostra classifica in Basketball Champions League in chiusura di anno. Per questa ragione andiamo lì affrontando questa sfida come se fosse una finale”.

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author