Dinamo Sassari, Ebeling: "Che emozione il primo canestro in Serie A"

Il primo canestro in Serie A, soprattutto se sei un ragazzo di 17 anni, è una grande emozione. Come quella provata da Michele Ebeling, figlio di John, autore dei suoi primi punti nella netta vittoria interna della Dinamo contro l’Auxilium Torino (96-64). Dal comunicato dell’Ufficio Stampa Dinamo Banco di Sardegna, le parole del giovane della squadra allenata da Pasquini.

Appena ho realizzato di aver segnato il primo canestro nella massima serie ho provato subito un senso di grandissima realizzazione” – racconta un emozionato Ebeling – “Questi primi punti in A sono il coronamento di quattro mesi bellissimi in cui non ho mai smesso di lavorare e ho sempre cercato di migliorarmi“. Tatu è considerata la mascotte del gruppo, trattandosi del più giovane della squadra: al suo canestro tutta la panchina si è alzata in piedi per esultare insieme ai cinquemila del PalaSerradimigni. “Appena siamo andati negli spogliatoi i miei compagni sono venuti a congratularsi con me, li ho sentiti molto vicini, sicuramente ognuno di loro ricorda bene il primo canestro da professionista“. Come da tradizione i compagni hanno chiesto dazio al piccolo del gruppo: “durante il terzo tempo in Club House mi è toccato offrire da bere a tutti, ma direi che è stato un enorme piacere“.

Un regalo in anticipo per i suoi diciotto anni: Tatu infatti diventerà maggiorenne il prossimo 3 gennaio. “Il mio obiettivo adesso è provare a conquistare giorno dopo giorno il mio piccolo spazio e, con il passare del tempo, mi piacerebbe riuscire a diventare una costante per la Dinamo“.

Commenta
(Visited 124 times, 1 visits today)

About The Author