Dinamo Sassari, vittoria contro Le Mans nell'andata degli ottavi di Champions: finisce 79-63

Dinamo Sassari – Le Mans Sarthe    79-63    (16-14; 36-32; 52-51)

Dinamo Sassari: Bell 11, Lacey 5, Devecchi 6, D’Ercole, Sacchetti 1, Lydeka 8, Savanovic 13, Stipcevic 10, Lawal 19, Lighty 6, Ebeling, Monaldi .All. Federico Pasquini.

Le Mans: Bengaber, Watson 8, Konate8, Yeguette 6, Cornelie7, Yarou 1, Gelabale 6, Amagou 2, Hanlan 15, Bassoumba, Pearson. All. Alexandre Menard.

Un ultimo quarto spaziale consegna ai giganti la vittoria della sfida di andata del Round of 16 di Basketball Champions League. Dopo un avvio di grande energia da parte dei padroni di casa, le due squadre si sfidano a viso aperto per 25’. Negli ultimi 10’ sono Gani Lawal, autore di 19 punti, 9 rimbalzi, e Dusko Savanovic (13 pt, 7 rb) a decidere le sorti della partita. Determinante l’apporto di David Bell (11 pt, 4 as), e Rok Stipcevic: il play croato sfiora la doppia doppia con 10 punti e 9 assist.

Il match di ritorno si disputerà martedì prossimo a Le Mans: palla a due alle 18:30. Da domani però i ragazzi di Federico Pasquini si proietteranno verso la sfida di sabato con The Flexx Pistoia per l’anticipo valido per la 6° giornata di campionato.

Coach Pasquini manda in campo Bell, Lacey, Devecchi, Sacchetti e Lydeka, coach Menard risponde con Konate, Cornelie, Yarou, Gelebale e Hanlan. I giganti partono con energia e, condotti da un super Lydeka, scavano un break di 6-0. I francesi si sbloccano con Cornelie: controbreak degli ospiti che ristabilisce la parità. Botta e risposta dall’arco tra Stipcevic e Watson: un canestro di Rok allo scadere chiude il primo quarto 16-14. Tre triple di Hanlan permettono a Le Mans di mettere il naso avanti e firmare il +5. La rimonta dei giganti ha il volto di David Lighty. Savanovic sigla il sorpasso biancoverde. Un parziale di 5 punti dei padroni di casa manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 36-32. l rientro dall’intervallo lungo Gelabale riporta i francesi in parità, le due squadre si affrontano a viso aperto in una sfida punto a punto. Sono 5 punti di Rok Stipcevic a permettere ai giganti di chiudere avanti di 1 (52-51). Dusko Savanovic e Gani Lawal sono i protagonisti dei primi 5’ dell’ultimo quarto: i lunghi biancoverdi siglano parità e sorpasso. Lawal mette in difficoltà la difesa grigioarancio e infila 12 punti nel solo ultimo quarto. La sua schiacciata tra due difensori suona la carica ai suoi e dice +10 Sassari. Due bombe da distanza siderale di Bell e Savanovic, alleyoop di Lawal e i giganti riscrivono il massimo vantaggio (+18). Al PalaSerradimigni finisce 79-63.

Il coach della Dinamo Sassari, Federico Pasquini, commenta così la gara:“E’ stata una partita molto dura, come immaginavo, contro una squadra estremamente fisica. Eravamo un po’ pesanti, la stanchezza si fa sentire quando ogni tre giorni bisogna ripartire, ma siamo stati molto bravi a svoltarla nell’ultimo quarto grazie alla grande presenza a rimbalzo e sono molto contento della lettura che abbiamo fatto. Sappiamo che abbiamo chiuso questo primo tempo della sfida avanti di 16 ma come sempre sappiamo anche che ancora non abbiamo fatto niente. Ora ci concentriamo su martedì prossimo, per il ritorno a Le Mans.”

Il centro biancoblu Gani Lawal: “Innanzitutto sono molto contento che abbiamo vinto e che lo abbiamo fatto con questo margine di vantaggio, perché questo ci aiuta a essere più sereni in vista della seconda parte della sfida. Loro erano molto fisici, per noi era molto importante tenere quel gap di vantaggio. Anche perché non vorremmo avere un’altra gara come a Nymburk martedì prossimo a casa loro”.

Il coach del Le Mans Sarthe Alexandre Menard: “Complimenti alla Dinamo, ha fatto davvero un bel lavoro. Credo che noi abbiamo fatto bene fino al terzo quarto ma poi ci siamo un po’  disuniti e non ce l’abbiamo fatta difendere bene e a tenere il loro ritmo”. 

La guardia della formazione francese Oliver Hanlan: “Sono d’accordo con quello che ha detto il coach, per gran parte della gara abbiamo fatto un buon lavoro ma nell’ultimo quarto abbiamo perso la nostra composizione senza riuscire a fare quello che ci chiedeva il coach. Abbiamo così dato modo alla Dinamo di fare il proprio gioco e di giocare di grande energia come sappiamo che sa fare”.

Ufficio Stampa Banco di Sardegna Sassari 

Commenta
(Visited 38 times, 1 visits today)

About The Author