Dolomiti Energia, a Reggio per guadagnarsi gli ottavi di Eurocup

Nel penultimo turno delle Last 32 di Eurocup, la Dolomiti Energia Trentino capolista del girone K (6 punti) sarà di scena mercoledì sera al PalaBigi di Reggio Emilia per sfidare la Grissin Bon di coach Max Menetti (4 punti) e, in caso di successo esterno, garantirsi il matematico accesso agli ottavi di finale di Eurocup. All’appuntamento i bianconeri, galvanizzati dal successo esterno di Pistoia che ne ha confermato il quinto posto in campionato, arriveranno con il play Peppe Poeta in forte dubbio. Tra le file reggiane invece mancherà ancora Rimantas Kaukenas, e l’eventuale rientro di Vladimir Veremeenko verrà deciso solo nelle ore immediatamente precedenti all’incontro. 

QUI TRENTO La squadra è partita nel pomeriggio di martedì alla volta di Reggio Emilia, dove in serata è in programma una seduta di allenamento al PalaBigi. Aggregato al gruppo anche Peppe Poeta, fermo domenica scorsa a Pistoia a causa di una forte botta al collo rimediata in allenamento: le condizioni del playmaker di Battipaglia sono in lieve ma costante miglioramento, ma il persistente dolore potrebbe sconsigliarne l’impiego anche in occasione della gara di Eurocup di mercoledì. In caso di assenza di Poeta, Maurizio Buscaglia riproporrà Jamarr Sanders nella doppia veste di point guard in arrivo dalla panchina, e di guardia tiratrice nei minuti giocati al fianco di Toto Forray.  

QUI REGGIO EMILIA Max Menetti dal canto proprio, già certo di dover fare a meno di Kaukenas, lungodegente per un problema alla spalla che gli impedì di essere presente anche nella sfida d’andata, potrebbe dover fare i conti pure con l’assenza di Vladimir Veremeenko. Il centro bielorusso, fermatosi venerdì scorso per un problema alla schiena e, proprio come Poeta, assente domenica nel successo esterno dei suoi, non è infatti ancora a posto e quindi una decisione sul suo impiego verrà presa solo nelle ore prima della gara. Vincendo domenica sera nel posticipo di campionato sull’ostico campo di Cantù (successo che ha permesso a Della Valle e soci di tornare ad issarsi in vetta alla classifica di Serie A Beko), Reggio Emilia ha però ampiamente dimostrato di essere pronta a supplire con la profondità del proprio organico anche a numerose assenze. 

LO SCENARIO Resta però il fatto che il match contro la Dolomiti Energia avrà notevole importanza per Reggio Emilia. In caso di sconfitta contro i bianconeri, infatti, Lavrinovic e compagni non sarebbero più padroni del proprio destino e la loro qualificazione agli ottavi di Eurocup non potrebbe che passare attraverso risultati favorevoli da parte di Trabzonspor e Pinar Karsiyaka. Per il team aquilotto, invece, perdere in Emilia non comprometterebbe in alcun modo le chance di qualificazione, lasciando anzi intatta per i bianconeri non solo la possibilità di passare il turno, ma potenzialmente anche di vincere il girone con un successo il 10 febbraio: per poter chiudere al primo posto il girone K semplicemente battendo il Trabzonspor nell’ultimo turno (e senza quindi doversi preoccupare del risultato della sfida tra Pinar Karsiyaka e Reggio Emilia), la Dolomiti Energia dovrebbe però mantenere il vantaggio nello scontro diretto contro la Grissin Bon, non perdendo quindi da Reggio con uno scarto superiore ai 19 punti.

L’ANDATA Nella gara d’andata giocata nel giorno dell’Epifania al PalaTrento, infatti, Forray e compagni vinsero per 82-63 grazie alle superbe prove di Sanders (16 con 4/7 da tre) e Lockett (15 e 6 rimbalzi). A Reggio Emilia, che nell’occasione salutò l’esordio tra le proprie file del centro ex Limoges Vladimir Golubovic, non bastarono le fiammate di Pietro Aradori (13) e di Ojars Silins (11 con 3/6 dall’arco).

I PRECEDENTI Il successo nel Round 1 delle Last 32 ha anche rappresentato la prima vittoria in gara ufficiale ottenuta da Trento contro Reggio Emilia. Nei 4 precedenti (due dei quali giocati nello scorso ed in questo campionato al PalaBigi) la Dolomiti Energia era sempre stata sconfitta allo sprint dai ragazzi di Menetti.

ARBITRI E MEDIA La palla a due dell’incontro, in programma al PalaBigi di Reggio Emilia mercoledì sera alle ore 20.30, sarà alzata dal signor Srdan Dozai (Croazia), che arbitrerà la gara assieme a Aleksandar Glisic (Serbia) e Ersan Kartal (Turchia). La partita verrà trasmessa in differita su Sportitalia a partire dalle 24.30, ma sarà visibile in diretta streaming su TeleTricolore (qui il link bit.ly/StreamingReggio

LA DICHIARAZIONE – MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO):Mancano due gare alla fine delle Last 32 e la partita di Reggio rappresenta per noi la prima occasione di staccare il biglietto per gli ottavi di finale. Sarà una partita difficile, contro una squadra tosta, ma veniamo da prestazioni di grande consistenza e di buon livello, che ci danno fiducia per affrontare un match come questo. Per poterci presentare a giocare quaranta minuti di questa importanza, saremo costretti ad una grande concentrazione, confermando la nostra capacità di giocare sopra l’errore. I ragazzi sono reduci da una gara molto concreta vinta in quel di Pistoia: Lockett e Sanders stanno tornando progressivamente in condizione e hanno, soprattutto Jamarr, contribuito in modo determinante al successo esterno lavorando bene soprattutto in fase difensiva”. 

 

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author