Dolomiti Energia, al Forum in gara-1 non si passa: Milano vince 98-85

La Dolomiti Energia Trentino cede a Milano nel primo atto delle finali scudetto: l’EA7 Emporio Armani padrona di casa vince 98-85 al termine di un match che ha visto i bianconeri inseguire nel punteggio per tutti i 40’ e arrendersi nel finale sotto i colpi degli ispiratissimi attaccanti milanesi (14/27 da tre punti di squadra). Non sono bastati alla Dolomiti Energia i 31 punti di un fantastico Shields, che nel giorno del suo 24° compleanno ha regalato all’Aquila una grande prestazione individuale (12/19 dal campo e 5 assist). Milano ha controllato i ritmi della partita e chiuso i conti con Goudelock (26 punti) e Micov (16) leader tecnici e carismatici.

Dopo gara-2, che si giocherà giovedì sera sempre al Forum di Assago (ore 20.45), la serie al meglio delle 7 partite si sposterà a Trento per gara-3 e gara-4, in programma sabato 9 e martedì 11 giugno alla BLM Group Arena di via Fersina. Domani la giornata all’Aquila Basket Store di piazzetta Lunelli sarà dedicata completamente ai Soci Trust, che potranno iscriversi per il 2018 e garantirsi così un ticket in prelazione a prezzo agevolato per gli attesissimi match contro Milano. Da giovedì alle 9.00 via alla prevendita libera dei ticket rimanenti.

La cronaca del match. Le Finali si aprono con una Milano subito in palla: le scarpette rosse, con Tarczewski e Kusminskas protagonisti, mettono la freccia (15-8); la reazione della Dolomiti Energia è affidata ai muscoli di Hogue e alla creatività di Gutiérrez (15-12 dopo 10’). Il match procede punto a punto, ma qualche minuto di sostanziale equilibrio sono i tiratori di Milano a mandare di nuovo in fuga l’EA7: due triple di Bertans costringono coach Buscaglia al timeout, la terza è quella che aggiorna il massimo vantaggio lombardo a quota 13 (37-24). Gomes e Forray provano a invertire la rotta, ma altre due triple (questa volta a firma Goudelock) fissano il 47-34 con cui si chiude il primo tempo.

Il numero 0 di Milano prosegue il proprio show personale anche nel terzo periodo: nel momento in cui la Dolomiti Energia sembra avere il guizzo giusto per tornare a contatto, l’americano piazza due triple che ispirano un nuovo allungo biancorosso. Trento, con Hogue espulso causa somma di tecnico ed antisportivo, si aggrappa a Forray e a Sutton ma non riesce mai ad ingranare le marce alte (70-52 dopo 30’). L’ultimo quarto però regala ancora emozioni, d’altronde che quest’Aquila sia dura a morire non lo scopriamo certo oggi: Franke sale rapidamente in doppia cifra (11 a referto alla fine), Shields è infallibile (19 punti nel solo ultimo quarto), ma l’EA7 è ormai troppo lontana e amministra il vantaggio con lucidità e presenza. Gara-1 è di Milano, la serie è appena cominciata.

Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author