Dolomiti Energia al Trofeo Lombardia: si parte domani sera con la sfida a Varese

Ad un paio di settimane dalla prima amichevole stagionale contro il Bayern Monaco la Dolomiti Energia Trentino torna in campo, pronta a dare un primo assaggio alla Serie A 2018-19 che scatterà ad ottobre: domani sera al PalaDesio, nel Trofeo Lombardia, la squadra bianconera affronterà l’Openjobmetis Varese nella prima semifinale del torneo quadrangolare.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO Nella due giorni in Brianza oltre a Diego Flaccadori e Beto Gomes, ancora impegnati con le rispettive nazionali, non saranno della partita Davide PascoloDevyn Marble eDustin Hogue, che stanno proseguendo il proprio programma di lavoro individualizzato ma che seguiranno comunque il gruppo nella trasferta di Desio. Assieme al resto del roster bianconero che si è allenato ad alta intensità negli ultimi giorni continueranno ad esserci i due aggregati Marcus LoVett Jr. e Mitja Nikolic-Smrdelj.

IL PROGRAMMA Il Trofeo Lombardia ospitato al PalaDesio, casa della Red October Cantù, vedrà la formazione brianzola confrontarsi con la Vanoli Cremona nella seconda semifinale (ore 21.00). Domenica le due finali, quella per il terzo e quarto posto (ore 16.00) e quella che assegnerà la vittoria del quadrangolare (ore 20.00).

VINCENZO CAVAZZANA (Assistant Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO)«Questo torneo ci mette subito di fronte a squadre ambiziose, che vogliono ripetere la buona stagione vissuta lo scorso anno e fare magari anche meglio. Varese, l’avversaria che affronteremo nel primo giorno di torneo, è composta da tanti giocatori esperti del nostro campionato che formano un sistema di gioco collaudato, equilibrato e ben allenato da coach Caja. E’ una squadra con identità che si baserà su difesa aggressiva e condivisione delle responsabilità offensive, hanno tutto per ripetersi ad alti livelli. Cremona l’ho vista all’opera sabato contro la Nazionale e ne sono rimasto impressionato: creano grossi problemi a chiunque sul perimetro e hanno mostrato già un’ottima amalgama. Cantù? Il talento offensivo della squadra è davvero notevole, e hanno riportato in Italia Tony Mitchell che con la nostra maglia bianconera aveva vinto un premio di MVP della stagione. Cosa mi aspetto in questi due giorni dalla Dolomiti Energia? Anche se non al completo, stiamo lavorando da un paio di settimane e in queste due partite mi aspetto di ottenere qualche risposta nell’applicazione dei nostri principi difensivi di base e nel creare e mantenere le giuste spaziature in attacco».

Commenta
(Visited 23 times, 1 visits today)

About The Author

Roberto Castaldo dr Roberto Castaldo (www.robertocastaldo.coach)
Allenatore Nazionale ed ex atleta di basket.
Al suo attivo diversi campionati vinti dal 1998 al 2014 (2012 Record di vittorie consecutive a Maddaloni, Serie C).
Dal 2000 al 2012 membro della commissione allenatori provincia di Napoli.
Dal 2004 al 2008 assistente ai raduni delle nazionali giovanili.
Imprenditore 40enne, Fondatore della 4 M.A.N. Consulting srl (www.4mancons.it), Società di consulenza specializzata in Performance Management per le PMI.
Laurea in Economia ad indirizzo Matematico-Statistico, MBA in HR.
Trainer, Formatore e Coach internazionale sui temi: Leadership, Team Building, Sales, Coaching, Metodologia Didattica e processi di apprendimento con le Neuroscienze.
Autore di diversi titoli in tema management oggi direttore didattico di Coach Italy - Prima Accademia di Business e Sport Coaching (www.coachitaly.it).