Dolomiti Energia, difesa, gruppo e carattere: Venezia sconfitta 81-63 in Gara 3

La Dolomiti Energia Trentino vince 81-63 contro l’Umana Reyer Venezia e si porta sul 2-1 nella serie di semifinale scudetto: i bianconeri, di fronte ad una BLM Group Arena da tutto esaurito, impattano alla grande il match e poi restano in vantaggio per tutti i 40’, reagendo ai tentativi di rientro di una Venezia mai fuori dalla gara ma mai capace di rimettere la testa avanti. Sutton segna 18 punti e cattura 7 rimbalzi, Gomes e Hogue vanno in doppia-doppia, Shields ne mette 16 “silenziosi” e Gutiérrez amministra il finale di match con le giocate che chiudono i conti: ennesima superba vittoria del collettivo per coach Maurizio Buscaglia, che ha trovato nella sua straordinaria difesa la costante di tutti i 40’.

Ora la Dolomiti Energia è ad una vittoria dalle finali scudetto. Il primo match point per i bianconeri arriverà in casa in gara-4, in programma alla BLM Group Arena di via Fersina giovedì 31 maggio (ore 20.45): dopo la fase di prelazione per abbonati e soci Trust 2018, da mercoledì mattina alle 9.00 parte la prevendita libera. I biglietti disponibili sarano acquistabili presso l’Aquila Basket Store di piazzetta Lunelli (mercoledì orario 9-12, 15-19; giovedì 9-12) oppure alle casse della BLM Group Arena il giorno di gara-4 a partire dalle 16.00. 

La cronaca del match. La costante del primo tempo dei bianconeri è il grande lavoro nella metà campo difensiva: Forray e Shields si sbloccano subito dall’arco, ma sono le 5 palle perse di Venezia e mettere in ritmo l’attacco dei padroni di casa. La Dolomiti Energia arriva sul 15-5, poi sono i liberi di Peric e una tripla di Daye (poi espulso nel secondo quarto) a tenere a contatto la Reyer (19-11 dopo i primi 10’). Sutton e Shields fanno la voce grossa in transizione, ma gli ospiti hanno in Peric e in un ottimo Watt le risposte alle fiammate dei bianconeri. Jenkins da 3 riporta i suoi a meno 2, ma Hogue e Shavon ridanno entusiasmo alla BLM Group Arena e ossigeno alla squadra di Buscaglia, che chiude bene il secondo quarto anche per merito del predominio a rimbalzo (23-20 di squadra dopo i primi 20’).

Arrivati all’intervallo lungo sul 38-33, bianconeri ed orogranata cominciano ad inanellare break e controbreak che impediscono a Trento di scappare via, ma allo stesso tempo non riescono mai a far passare in vantaggio la Reyer. La Dolomiti Energia mette le marce alte sul perimetro (triple di Silins, Beto e Shields), ma i veneziani ribattono con lo stesso tipo di conclusioni grazie ad Haynes e Tonut. Si entra nell’ultimo quarto sul 58-56, ma in un attimo Shields e due triple di Gomes fanno saltare il banco: spinta da un parziale di 12-0 con canestri intervallati dalle giocate a tutto campo di Sutton, l’Aquila vola alta e con un finale autorevole ispirato da Gutiérrez artiglia gara-3.

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author