Dolomiti Energia già a Bonn: mercoledì sfida al vertice con il Telekom Baskets

Persa l’occasione di agguantare la testa della classifica di Serie A Beko uscendo sconfitta per 79-66 dal Pala Del Mauro ad opera di una Sidigas Avellino trascinata dalla giornata di grazia della coppia Buva (26) e Nunnally (25), la Dolomiti Energia Trentino è volata oggi in Germania per preparare al meglio la sfida al vertice che mercoledì sera, con inizio alle ore 19.30 (diretta tv su Sporitalia), la vedrà impegnata contro un’altra delle formazioni al comando del girone A di Eurocup, il Telekom Baskets Bonn.

Dopo una giornata di viaggio che da Avellino li ha portati, via Monaco di Baviera, nella ex capitale amministrativa della Repubblica Federale Tedesca, i bianconeri sono attesi in serata al Telekom Dome di Bonn per una prima seduta di allenamento defaticante. Il coaching staff guidato da Maurizio Buscaglia potrà contare su tutti gli elementi del roster, visto che anche Filippo Baldi Rossi, in settimana alle prese con uno stato influenzale, è ormai pienamente recuperato. Domani la Dolomiti Energia svolgerà una doppia seduta di allenamento, resa possibile grazie alla notevole disponibilità garantita del Telekom Bonn nel supportare organizzativamente la società bianconera.

UNA STORIA DATATA 1995 Una particolarità non da poco accomuna Bonn e Trento: entrambe le compagini cestistiche sono state fondate nel 1995. Partiti nella seconda divisione, i tedeschi hanno raggiunto già nella prima stagione la promozione nella Basketball Bundesliga, riuscendo a rimanerci ininterrottamente fino ad oggi. Nella sua ventennale storia, il Telekom Baskets Bonn ha vinto in un’occasione la regular season della Bundesliga, è arrivato tre volte in finale della Coppa di Lega e ha partecipato in più circostanze a EuroCup ed EuroChallenge. Classificatisi quarti nell’ultima stagione di Bundesliga, i renani hanno iniziato il proprio cammino in campionato in modo scoppiettante, con cinque vittorie e una sconfitta. Seconda dietro la capolista Alba Berlin, la squadra allenata dal 2013 da Mathias Fischer ha letteralmente umiliato domenica scorsa Wurzburg, battendola per 103 a 79.

PERCENTUALI ALTE E ROTAZIONI LUNGHE Similmente all’Aquila Basket, Bonn fa della completezza del roster e dell’alchimia di squadra le proprie armi principali. Ben undici giocatori hanno giocato almeno quindici minuti in media in Bundesliga sin ora, e, in media, nessuno è rimasto sul parquet per più di 30 minuti. Inoltre, il Telekom Baskets Bonn spicca per capacità di giocare con fluidità in attacco, riuscendo a totalizzare elevate percentuali di tiro: in EuroCup, i tedeschi hanno tirato col 53.3% dal campo e col 42.7% da tre, segnando ben 83.6 punti in media. Il caso di Aaron White esemplifica bene il modo in cui gli interpreti di Fischer riescono ad incidere in modo consistente pur non restando eternamente sul parquet. L’ala selezionata all’ultimo draft NBA dai Washington Wizards è stata in campo mediamente per 19 minuti, riuscendo a collezionare 13 punti, 3.7 rimbalzi a sera col 58.8% dal campo. Simile il caso del lituano Tadas Klimavicius (10.3 punti, 3.3 rimbalzi a sera, col 66.7% dal campo e il 50% da tre), lungo dalla mano educatissima e di straordinaria intelligenza cestistica, con un passato importante alla Zalgiris Kaunas. Entrambi partono solitamente dalla panchina, mentre i lunghi schierati nel quintetto iniziale sono Philmore (8 punti, 3 rimbalzi di media col 53.8% dal campo) e Mädrich (7.7 punti e 4.7 rimbalzi a sera).


TALENTO DAL PERIMETRO Coach Fischer può inoltre disporre di un eccellente passatore come Eugene Lawrence in cabina di regia (12.7 punti di media col 70% dal campo e ben 8.7 assist a partita) e di un nutrito plotone di cecchini dall’arco. Tra questi figura il 32enne Jimmy McKinney (9.7 punti di media col 53.3% da tre), sbarcato in Bundesliga nel 2006 e arrivato a Bonn a settembre per sostituire l’infortunato Chylinski. Il miglior tiratore della squadra è forse Rotnei Clarke, venticinquenne che ha frequentato le università di Arkansas e Butler. La guardia di Claremore (Oklahoma) è ben nota oltre Oceano per la sua chirurgica precisione dall’arco e, anche nella seconda competizione cestistica europea si sta confermando su ottimi livelli (8 punti, 3.7 assist di media col 60% dall’arco). Completano il quadro Andrej Mangold (4 punti e 4.7 rimbalzi a sera col 66.7% da tre) e Florian Koch (7 punti, 3 rimbalzi col 40% da tre).

TV E ALTRE INFO La gara in programma al “Telekom Dome” inizierà mercoledì alle 19:30 e sarà trasmessa in telecronaca diretta da Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre e canale 225 di Sky).

LE ALTRE GARE Le gare del Girone A si disputeranno tutte mercoledì sera: alle 20, la JSF di Nanterre andrà di scena ad Oldenburg e contemporaneamente il Dominion Bilbao ospiterà l’Union Olimpija Ljubljana.

 

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author