Dolomiti Energia-Strasbourg, in palio la finale di Eurocup. Forray: "Non vediamo l'ora di giocare"

Mercoledì alle 19.30 (diretta tv  su Sportitalia ed Eurosport2) il ritorno della semifinale di Eurocup con Trento che ripartirà dal +6 dell’andata. Buscaglia: “Loro team da trasferta, ma spinti da un PalaTrento sold out andremo oltre i nostri limiti per farcela” 

Sarà giocata davanti a un PalaTrento esaurito da 4.000 tifosi la gara più importante della storia di Aquila Basket, in programma mercoledì sera alle 19.30 in via Fersina dove la Dolomiti Energia Trentino ospiterà il SIG Strasbourg nella gara di ritorno della semifinale di Eurocup. All’andata, giocata otto giorni fa alla Rhenus Sport, la squadra bianconera si impose per 68-74, mettendo da parte sei punti di vantaggio che nel match di ritorno le permetteranno di potersi qualificare anche in caso di sconfitta con cinque o meno punti di scarto.   

LE REGOLE Come nei precedenti turni di Eurocup, infatti, anche in semifinale a qualificarsi sarà la squadra che nell’arco dei match di andata e ritorno avrà realizzato più punti complessivi. In questo speciale format, quindi, non è prevista la disputa di tempi supplementari, a meno che al termine degli 80 minuti di andata e ritorno la somma dei punti delle due gare non sia in parità. Ipotesi che nel caso del match di domani sera al PalaTrento potrà verificarsi solo qualora i francesi guidati da Vincent Collet siano sopra di 6 punti al 40′.

L’AVVERSARIA Rispetto alla gara d’andata lo Strasbourg potrà impiegare Matt Howard, lungo uscito da Butler in ripresa dall’infortunio alla mano che l’aveva tenuto fuori nelle ultime settimane, ma impiegato da Collet già in occasione del match di campionato perso sabato dagli alsaziani contro Nanterre. Una sconfitta per 74-77, quest’ultima, che ha interrotto una striscia di nove vittorie consecutive in ProA per lo Strasbourg, ed è arrivata nel giorno in cui Mardy Collins, ala ex New York Knicks, è stato tenuto a riposo precauzionale per smaltire i postumi della botta al tallone lamentata in occasione del match d’andata contro Trento. Acciacco che non impedirà a Collins di essere in campodomani sera assieme ai vari Rodrigue Beaubois, point guard già campione NBA con la maglia dei Dallas Mavericks, all’altro esterno Louis Campbell, al lungo Bangaly Fofana e alla temibilissima ala Kyle Weems.

QUI TRENTO In casa Dolomiti Energia non sarà della partita Jamarr Sanders, ancora ai box per la distorsione alla caviglia destra rimediata nell’andata dei quarti contro Milano. E non saranno utilizzabili né Filippo Baldi Rossi, fermo fino a fine stagione dopo l’operazione al crociato, né Jared Berggren, lungo ex Cantù non impiegabile in Eurocup.

LA GARA Per esigenze televisive la palla a due dell’incontro sarà alzata alle 19.30. Dato l’inconsueto orario di inizio dell’incontro e l’elevatissima affluenza, si consiglia ai tifosi di presentarsi all’ingresso Sud del PalaTrento con congruo anticipo per evitare code e per non rischiare di perdere i primi minuti di gioco. 

MEDIA E ARBITRI La prima delle due semifinali di ritorno (l’altra sarà Gran Canaria – Galatasaray, si ripartirà alle 21.30 di mercoledì sera dal +14 dell’andata a favore dei turchi) sarà arbitrata dal greco Spiros Gkontas, dal polacco Marcin Kowalski e dal russo Semen Ovinov. La diretta tv del match, che sarà come d’abitudine prodotta da Videoframe (società membra del CAST Aquila) con la regia di Alessandro Cagol,  sarà trasmessa in telecronaca diretta sia da Sportitalia che da Eurosport2 a partire dalle 19.30.

LE DICHIARAZIONI – MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA): “Ci giocheremo le nostre chance di arrivare in finale contro una squadra che ha tutte le caratteristiche di un team da trasferta, come hanno dimostrato i risultati della loro campagna europea. Noi siamo stati capaci di fare lo stesso finora, dovremo solo restare uniti, continuare a esprimerci come fatto nella gara d’andata, e sfruttare lo straordinario apporto del nostro pubblico davanti a un PalaTrento sold out. In palio c’è un posto per la finale di Eurocup, ma in fondo si tratta solo di una partita, che dovremo approcciare con un impatto di grande energia, giocando poi sopra l’errore, andando oltre i nostri limiti, e mettendo in campo tutto quello che abbiamo. Strasbourg recupererà Howard, che è un grande giocatore con caratteristiche in grado di completarli bene sotto canestro, forte com’è di grandi doti di passatore e di soluzioni spalle a canestro che si aggiungono alle capacità dinamiche e atletiche di un lungo come  Fofana. Questo però non ci deve preoccupare: dovremo costruire la partita su noi stessi, essendo solidi, consistenti, mettendo grande pressione difensiva, perché sappiamo che a fare la differenza saranno i dettagli, le piccole cose, e le energie nervose e mentali che potremo buttare sul parquet”. 

TOTO FORRAY (Play DOLOMITI ENERGIA): “In spogliatoio si percepisce che domani ci giocheremo una grande chance. C’è voglia che questa partita arrivi presto, tutti non vediamo l’ora di giocarla, di viverla. Da Strasbourg mi aspetto una grandissima prestazione, sanno che devono vincere di almeno sei punti sul nostro campo, quindi saranno arrivati a Trento ancora più consapevoli che nella gara d’andata di quali saranno le cose che dovranno fare. Avremo momenti difficili, la partita sarà difficilissima, ma continuando a restare compatti come non abbiamo mai smesso di essere, spinti da un pubblico che come capitato contro Milano ci spingerà per tutta la partita, con la sua voglia di vincere, con le sua urla e i suoi fischi, domani potrà  succedere qualsiasi cosa”. 

 

Ufficio Stampa

DOLOMITI ENERGIA BASKET TRENTINO

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author