Dolomiti Energia Trentino, Buscaglia: “A Pistoia per dare continuità alle nostre prestazioni”

Sarà una Dolomiti Energia Trentino (quinta, 20 punti) nuovamente al completo quella che sabato mattina partirà alla volta di Pistoia in vista della terza giornata del girone di ritorno di serie A Beko, che domenica alle 18.15 (diretta TV per il Trentino Alto Adige su Trentino TV, canale 12, e TNN, canale 604) la vedrà impegnata contro la Giorgio Tesi Group (seconda, 24 punti) dell’ex coach aquilotto Vincenzo Esposito.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Domenica a Pistoia ci aspetta un’altra gara difficilissima, l’ultima di un gennaio davvero tosto per noi. Saremo impegnati su un campo caldissimo, contro una squadra che sta facendo molto bene, confermando quotidianamente sul parquet quello che si è meritatamente costruita sin da inizio stagione. Basta guardare le partite di Pistoia per capire che la loro stagione è figlia della grande presenza di tutti, di un notevole spirito di gruppo. Anche per questo quello del PalaCarrara sarà per noi un banco di prova notevole. Saremo chiamati a dare continuità alle nostre prestazioni. All’andata, complice forse l’impatto dell’esordio in Eurocup, fummo autori di una cattiva prestazione, forse la peggiore della stagione assieme a quella di Trebisonda. Da quel successo Pistoia acquisì ulteriore confidenza, proiettandosi verso l’annata eccellente che sta facendo: da quella gara noi traemmo una importante lezione, dimostrandoci capaci di resettare immediatamente dopo una brutta serata. Kirk? E’ un giocatore bidimensionale, che ha grande tiro e notevoli movimenti spalle a canestro: ma soprattutto ha una grande testa, che come già capitato ad altri giocatori passati da Pistoia potrebbe fargli fare una carriera importante in Europa. La chiave dei successi di Pistoia però non sta nei singoli, bensì nella sua capacità di esprimersi come gruppo, sia nei momenti in cui deve tenere botta alle rimonte avversarie, come avvenuto nella vittoria su Brindisi, che quando deve portare a casa nel finale le gare, come successo diverse volte nelle ultime settimane. Guardando a casa nostra, gli infortunati stanno meglio, chiaro che per tutti non sarà immediato tornare subito al 100% del rendimento ma se non altro sono pienamente recuperati e in grado di fare la loro parte, anche stando in campo qualche minuto in più. Flaccadori in quintetto stabilmente? Ha dimostrato di poterlo fare, questa sarà di certo una possibilità in più per noi, anche se Sanders era e resta un giocatore fondamentale per noi”.  

 

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author