Dolomiti Energia Trento, ottimo scrimmage a Cremona contro la Vanoli

Una Dolomiti Energia convincente per almeno trenta minuti di gioco torna da Cremona con due vittorie su quattro mini-incontri nello scrimmage disputato al PalaRadi contro la Vanoli, ma anche con la consapevolezza di aver disputato un buon test (73-92 il punteggio aggregato a favore degli aquilotti) in vista del match di campionato in programma domenica 26 febbraio a Reggio Emilia contro la Grissin Bon. Bene, tra i bianconeri, un super Beto (16), un solidissimo Baldi Rossi (12), e un Marble a tratti semplicemente incontenibile (12). Da sottolineare anche l’ulteriore passo in avanti fatto da Lighty (12) sulla strada del pieno recupero.
Primo periodo: la Dolomiti Energia inizia la gara con un bel piglio, lavorando bene in difesa e cavalcando in attacco la mano rovente di Baldi Rossi (0-8 con 8 punti e 2/2 dall’arco dell’ex Virtus). Biligha (4) e Turner (6 con due triple) provano a riaprire il quarto, ma Beto (5) e Marble (2) hanno altri piani (10-17): a suggellare il successo bianconero sono 4 punti consecutivi di Lighty (15-25).

Secondo periodo: Trento inizia pasticciando un po’ in attacco (2 perse), la Vanoli ne approfitta correndo bene il campo (5-0). Quando però la difesa trentina torna a mordere, tocca ai padroni di casa buttar via un paio di palloni, convertiti da Sutton e Lighty con facili lay up al ferro (7-7). La stazza di Wojciechowski (4) ferisce la Dolomiti Energia (12-7), ma sono la correzione di Sutton a rimbalzo d’attacco, e due recuperi di Moraschini che portano ad altrettanti agevoli canestri aquilotti in uno contro zero, a costringere Lepore al time out (12-13 al 5′). Turner e Johnson Odom mettono tre tiri da fuori di puro talento (20-15), il piazzato di Baldi Rossi e due siluri dall’angolo di Beto riportano gli ospiti avanti (22-23). Turner spara ancora dai 6,75 (25-23), la Dolomiti Energia sbaglia due volte con Marble e Baldi Rossi la risposta del contro-sorpasso. A chiudere il conto è Matt Carlino con due liberi a 20 secondi dal termine: il finale è 27-25 con Baldi Rossi a segno sulla sirena.

Terzo periodo: Trento torna a difendere come sa fare, affidandosi in attacco a una fiammata di talento di Marble, che predica basket con una reverse da highlights, una tripla e un floater di notevole difficoltà, e alla mano incandescente di Beto (0-10). Johnson Odom suona la carica con bomba e assist per Thomas (6-10), ma Craft gli risponde per le rime con canestro da tre punti, lay up e recupero con assist per Sutton (6-17). Finisce 9-28 con Flaccadori a garantire il proprio contributo anche in termini di punti (6).

Quarto periodo: la Dolomiti Energia inizia con poca concentrazione, sparando a salve dall’arco (0/4) e perdendo pure tre palloni facilmente convertiti in transizione da Gaspardo e Carlino (10-0). Il time out di coach Buscaglia rianima il team bianconero quando i buoi sono ormai già scappati dalla stalla (15-0 al 6′), e a dare senso all’ultimo scampolo di gara bianconero sono solo un bellissimo assist di Lechthaler, e l’ingresso in campo del giovanissimo Luca Conti, che manda a bersaglio pure la tripla: il finale dell’ultimo quarto è 22-14.

VANOLI CREMONA – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO (15-25, 27-25, 9-28, 22-14)

CREMONA: Johnson Odom 6, Mian, Gaspardo 13, Harris 5, Carlino 11, Boccasavia 2, Wojciechowski 6, Biligha 8, Turner 14, Thomas 3, Jovanovic ne, Orlandelli ne, Ibarra 5. Coach: Lepore

TRENTINO: Marble 12, Sutton 10, Craft 10, Baldi Rossi 12, Moraschini 5, Forray 2, Conti 3, Flaccadori 6, Beto 16, Hogue 4, Lighty 12, Lechthaler. Coach: Buscaglia.

Commenta
(Visited 30 times, 1 visits today)

About The Author