Dopo la beffa all'ultimo secondo, la Cesarano ha fame di riscatto contro l'Use

Sarà una sfida che avrà un sapore diverso dal solito, quella di sabato sera a Empoli, tra la Cesarano Scafati Basket e l’Use Computer Gross. Le due formazioni, infatti, si sono lasciate, al termine della gara
d’andata, con l’umore completamente opposto. I toscani riuscirono ad agguantare la vittoria con un canestro all’ultimo secondo, trionfando di un solo punto (66-67), lasciando a bocca asciutta gli uomini di Coach Iovino e tutti i tifosi del Palamangano di Scafati, già pronti per gioire per la prima storica vittoria in Serie B.
Tanto è cambiato da quel 10 Ottobre, tante sono le giornate di campionato trascorse, tanti i punti portati a casa da entrambe le formazioni che, ugualmente, ambiscono al raggiungimento della zona
playoff. Sicuramente meglio il cammino della Cesarano che, da allora, ha totalizzato numerosi successi che le hanno consentito il raggiungimento di un tranquillo quinto posto in classifica. Per l’Use, invece, continui alti e bassi, che la costringerà a presentarsi davanti agli “affamati” gialloblù, da nona in classifica.
Insomma un match che, guardando i numeri, i roster, e la fame di entrambe le squadre si appresta ad essere senza dubbio una sfida avvincente e ricca di emozioni.

USE COMPUTER GROSS – CESARANO SCAFATI BASKET

Sabato 23 Gennaio 2016 – ore 21.15

@Palestra Lezzieri, via Martini 66 Empoli (FI)

La formazione empolese, infatti, ha totalizzato “solo” 18 punti su 17 gare disputate, vincendo 9 gare e perdendone 8. Nell’ultima di campionato è uscita sconfitta contro Scauri, in trasferta, per 71-61,
mentre nelle due precedenti, aveva portato a casa due vittorie, entrambi in casa, contro la Stella Azzurra Roma e contro Palestrina.

Passando al roster a disposizione del Coach Giovanni Bassi, brillano più di tutti Gianni Terrosi e Matteo Maria Samoggia, rispettivamente con la media di 14.6 e 12 punti per gara. Li seguono Mariotti (10.7), Mascagni (9.5), l’altro Samoggia (9.5), e Bei (9.2). Guardando ai rimbalzi, invece, si può notare un totale equilibri tra i primi sei, i suddetti, la cui media personale si aggira intorno ai 5.5 per gara. Il giocatore
più utilizzato risulta essere Mariotti con la media di 29.44 minuti a partita.

Anche la Cesarano Scafati Basket, purtroppo, nell’ultima gara di campionato è uscita sconfitta, contro la prima in classifica, l’Eurobasket Roma, per 71 a 88. Una gara strada la cui gestione arbitrale è stata ripetutamente contestata dai gialloblù e da un Palamangano infiammato. Gli uomini di Coach Iovino, però, nelle ultime 10 gare, ne hanno vinte ben 9, che aggiunte alle altre 2 stagionali, fanno 11. Sono 22, infatti, i punti che regalano alla Cesarano Scafati Basket il quinto posto in classifica, a pari punti con Cassino, e a sole due lunghezze dai terzi posto Palestrina e Palermo.

Passando al roster, brilla più di tutti il capitano Ernesto Carrichiello con ben 13.5 punti di media per gara, subito “inseguito” dal play Vincenzo Di Capua con 13.4.
A completare il quintetto base, c’è Marko Mlinar (11.7 pts e 13.8 rimbalzi), Nik Petrucci (10.5 pts) e Biagio Sergio (9.9 pts e 6 rimbalzi).
Quest’ultimo, inoltre, risulta essere il più utilizzato da Coach Iovino con la media di ben 32.20 minuti per gara.
Insomma, i numeri ci sono, l’adrenalina sale, e la fame di riscatto per la Cesarano Scafati Basket cresce sempre di più. Non resta che attendere, quindi, l’inizio della sfida di Sabato sera ad Empoli e, come
sempre, Forza Cesarano!

USE COMPUTER GROSS – CESARANO SCAFATI BASKET

Sabato 23 Gennaio 2016 – ore 21.15

@Palestra Lezzieri, via Martini 66 Empoli (FI)

Di seguito i roster di entrambi le squadre:

USE COMPUTER GROSS:

5 – Daniele Mariotti – Playmaker, 1984
3 – Matteo Maria Samoggia – Ala Grande
7 – Daniele Sesoldi – Ala Grande, 1992
9 – Cosimo Pinzani – Ala Piccola, 1998
10 – Gianni Terrosi – Guardia, 1989
11 – Andrea Scali – Ala Piccola , 1994
15 – Alessandro Ghizzani – Ala Grande, 1980
18 – Filippo Mascagni – Guardia, 1993
19 – Lorenzo Berni – Playmaker, 1993
20 – Riccardo Balducci – Playmaker, 1998
51 – Michele Bei – Pivot, 1990
25 – Lazzeri – Guardia
25 – Raffaeli – Playmaker

Coach: Bassi

CESARANO SCAFATI BASKET:

#5 V. Di Capua, Playmaker
#19 Cucco, Playmaker
#3 F. Sansone, Playmaker
#7 E. Carrichiello, Guardia
#8 N. Petrucci, Guardia
#4 D. Monacelli, Guardia
#21 B. Sergio, Ala
#15 R. Malpede, Ala
#6 M. Mlinar, Centro
#1 L. Falco, Guardia
#14 M. Massimino, Playmaker

#Coach Iovino

Di seguito la designazione arbitrale, pubblicata sul sito ufficiale www.fip.it

1º Arbitro: SANTILLI LUCA di RECANATI (MC)
2º Arbitro: CENTONZA MICHELE di GROTTAMMARE (AP)

Dopo la sconfitta casalinga contro l’Eurobasket Roma che frena la volata gialloblù, dopo le 9 vittorie consecutive, a metterci la faccia e a caricare i suoi compagni in vista della sfida in trasferta Sabato contro
l’Us Empoli, è l’under Daniele Monacelli, guardia della Cesarano Scafati Basket.

Daniele, innanzitutto parliamo della sconfitta contro Roma, sicuramente tra le formazioni più fornite del girone che riesce ad esprimere un buon gioco sia in attacco, ma soprattutto in difesa. Ma cos’è mancato alla Cesarano per poter portare a casa la vittoria? Credi che sia stato solo merito dell’avversario o potevate fare di più? “Sapevamo che l’Eurobasket Roma fosse una delle formazioni più forti, se
non la più forte del girone, ma abbiamo comunque giocato una partita coraggiosa, peccando magari di lucidità nei momenti caldi della gara. Poi però molti meriti vanno a loro perché hanno punito le nostre
incertezze difensive e nella loro metà campo hanno mostrato a tratti una difesa impeccabile, mettendoci veramente in grande difficoltà a trovare tiri puliti. Penso però che lo scarto finale non racconti realmente la partita fino in fondo e son sicuro che non ci siano 17 punti tra noi e loro, speriamo dunque di poterli incontrare tra qualche mese e mostrare che possiamo giocarcela ancora di più”

Tornando al presente, e al futuro prossimo. Sabato c’è la trasferta ad Empoli, una gara non facile ma sicuramente abbordabile. All’andata finì male per la Cesarano che venne beffata all’ultimo secondo, probabilmente ancora alle prese con l’inesperienza nella serie. Come preparerete la sfida e quanta è la voglia di ritornare al successo e riprendere la scia di vittorie che vi ha portato a 9 trionfi di fila?
“Sabato andremo a giocare in uno dei campi più tosti del girone, dal momento che compagini come Napoli, Palermo e Palestrina hanno dovuto soccombere ai toscani, ed incontreremo una squadra spigolosa contro cui è difficile giocare bene. Ci ricordiamo della partita di andata, prepareremo la partita tutta la settimana e noi tutti siamo già carichissimi per questa sfida delicata; ci teniamo particolarmente
per dimenticare la sconfitta con Eurobasket, dimenticare lo spettro della debacle casalinga e soprattutto per tornare alla VITTORIA!”


UFFICIO STAMPA CESARANO SCAFATI BASKET – BIAGIO ADINOLFI

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author